cerca CERCA
Lunedì 06 Dicembre 2021
Aggiornato: 19:42
Temi caldi

Sanremo: Will Smith, il film con Muccino il migliore della mia carriera

14 febbraio 2015 | 17.26
LETTURA: 4 minuti

L'attore americano, a Sanremo come superospite della serata finale, presenterà il suo film 'Focus', in uscita nelle sale il 5 marzo prossimo, in cui recita insieme alla giovane Margot Robbie, e coglie l'occasione per rimarcare il suo bel rapporto col regista romano. "La ricerca della felicità è il migliore della mia carriera - dice- perché Gabriele mi ha iniziato ad introdurre passo passo nel cinema italiano".

alternate text
Will Smith all'arrivo in conferenza stampa a Sanremo

"Il rapporto con Gabriele Muccino è stato uno dei più belli della mia carriera, siamo sempre alla ricerca di qualcosa da fare insieme e "La ricerca della felicità" è il miglior film che abbia fatto nella mia carriera, perché lui mi ha inserito passo passo nel mondo del cinema italiano". A ricordare l'amico e regista Gabriele Muccino è Will Smith, a Sanremo come superospite della serata finale durante la quale presenterà il suo film 'Focus - Niente è come sembra'. L'attore americano, apparso in splendida forma e disponibilissimo con i giornalisti, entra subito nel 'mood' sanremese: "La mia infanzia è stata segnata da un brano che suonava in continuazione mia nonna, 'Volare' -dice- sarebbe bello che anche stasera qualcuno lo possa interpretare".

In 'Focus', in uscita a marzo nelle sale italiane, l'attore interpreta un truffatore coinvolto sentimentalmente con una giovane 'novizia' alle prime armi, interpretata dalla 24enne attrice americana Margot Robbie, che ha accompagnato l'attore nella trasferta sanremese. "Quando mia moglie ha saputo che avrei girato insieme a Margot -scherza Smith- mi ha convinto ad andare in palestra, e così ho fatto per sembrare meno 'vecchio' nel girare a fianco a lei". "Ci siamo divertiti moltissimo -gli fa eco lei, biondissima e glamour- abbiamo girato in luoghi splendidi, ed è un vero sogno poter lavorare a fianco ad un attore così straordinario come lui, mi sembra che mi renda un'attrice migliore".

L'attrice, che adora l'Italia e stasera vestirà Armani e Valentino, ama la musica e adora suonare il piano: "Da quando ero piccolissima mi piacevano i classici, ero appassionata dei Beach Boys, ma preferisco Will Smith", scherza l'attrice riferendosi alla recente 'svolta' musicale dell'attore. Che ricambia subito: "Ho io una domanda per Margot, tu hai lavorato anche con Di Caprio, vorrei sapere per curiosità quale dei due co-star ha preferito? La risposta è ovvia, ma sentiamo cosa ha da dire...". E lei risponde: "Diciamo che dato che Leo non c'è e probabilmente non sentirà mai, dico Will Smith".

E dato che a Sanremo si parla di musica, se dovesse associare 'Focus' ad una canzone, la star non ha dubbi: "Il motivo per cui mi ha attirato il progetto del film è la sua realtà così eclettica, quindi dal punto di vista musicale mi viene in mente 'Boehmian Rapsody' dice- cambiamenti repentini, dramma, commedia romantica, sesso hot e improvvisamente uno scontro d'auto. E' stato impegnativo interpretarlo con tutti questi cambi di fronte".

Smith parla anche della sua passione per i film di fantascienza, che abbondano nel suo repertorio: "Da bambino -racconta- ricordo 'Guerre Stellari' come l'esperienza più esaltante al cinema. Rimasi sconvolto, fu un'emozione incredibile, è per questo che mi piace fare film di fantascienza, voglio che bambini adulti si possano sentire come mi ero sentito io a 10 anni".

L'attore ricorda poi 'Alì', il film in cui ha dato il volto al celebre puglie Cassius Clay: "Una sera mi sono trovato tra lui e Nelson Mandela, perché abbiamo girato in Mozambico, e con due personalità così affianco ho imparato due cose: la prima è che io non significo niente in questo mondo, e la seconda è che devi avere chiari i tuoi valori prima di prendere importanti decisioni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza