cerca CERCA
Sabato 20 Luglio 2024
Aggiornato: 02:43
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Def: Camusso, 'tesoretto' vada all'occupazione

La leader del sindacato: "Estendere il bonus per gli incapienti alle pensioni più basse". E da Corso d'Italia arriva un avvertimento: poche risorse per i rinnovi dei contratti pubblici. Dettori: "Faremo una manifestazione che ricorderanno per molto tempo"

La leader della Cgil, Susanna Camusso (foto Infophoto)
La leader della Cgil, Susanna Camusso (foto Infophoto)
11 aprile 2015 | 16.51
LETTURA: 3 minuti

Se c'è un 'tesoretto' nel Def deve andare "agli investimenti e all'occupazione". E' stata Susanna Camusso, numero uno dela Cgil, ad indicare al Governo di Matteo Renzi la destinazione del plafond da 1,6 miliardi di euro che si potrebbe recuperare dal Documento economico finanziario. Parlando con i giornalisti a margine della manifestazione indetta dai sindacati oggi a Roma sulla riforma delle Province, la leader della Cgil ha ricordato che "bisogna continuare ad avere presente che sono stati tagliati i servizi per le persone e che c'è tanta disoccupazione". Riguardo al bonus agli incapienti, Camusso ha sottolineato: "E' una nostra richiesta, chiediamo di estenderlo alle pensioni più basse. E' giunto il momento di fare una vera riforma fiscale, di lotta all'evasione".

E proprio dalla Cgil è arrivato, da Piazza S.S. Apostoli, un nuovo allarme: nel Documento economico finanziario "non ci sono risorse per il rinnovo dei contratti della Pa". L'avvertimento è stato lanciato dal sindacato di Corso d'Italia nel corso della maxi manifestazione dei sindacati sulla riforma delle Province, oggi a Roma. "Nel 2014 la spesa per il lavoro dipendente della Pa era di 164 miliardi, pari al 10,1% del Pil, nel Def c'è scritto che la spesa, fino al 2018, passa al 9,3% del Pil che, più o meno, sono 7 miliardi in meno. Cioè non ci sono soldi per i contratti o diminuiscono le persone" ha riferito Michele Gentile responsabile Settore pubblico Cgil.

Proprio dal palco della manifestazione Rosanna Dettori, segretario generale Fp Cgil ha avvertito che se nel Def "non ci sono risorse per i contratti pubblici faremo una mobilitazione che ricorderanno per molto tempo". "Adesso c'è ancora tempo per correggere il Def. Comunque, entro qualche giorno -ha detto la Dettori ritornando sull'argomento con i giornalisti- faremo un passaggio unitario per affrontare questa situazione e definire le nostre azioni, anche una mobilitazione". E, sollecitata, anche la leader della Cgil Susanna Camusso, ha detto secca: "Prendete sul serio la Dettori".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza