cerca CERCA
Lunedì 27 Giugno 2022
Aggiornato: 10:03
Temi caldi

Pennello di Nobel

Mostre: a Pavia 130 opere inedite del Nobel Dario Fo

04 settembre 2015 | 14.32
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Dario Fo durante una rappresentazione di 'Lu Santo jullare Francesco' (Foto Infophoto) - INFOPHOTO

(Adnkronos/Insideart) - Dario Fo, premio Nobel per la letteratura nel 1997, utilizza da sempre la pittura per completare la sua attività drammaturgica e oggi, 89 anni, ha deciso di immergersi a pieno titolo nel linguaggio dell’arte visiva, spingendosi oltre i confini delimitati e sperimentando con abile virtuosismo nuove e interessanti tecniche espressive. Il risultato è un corpus di oltre 130 opere, inedite al grande pubblico e protagoniste della mostra 'Dario Fo, Mistero Buffo a colori'.

L'esposizione delle opere, dal Nuovo manuale minimo dell’attore, allestita nella Sala Mostre del Castello Visconteo di Pavia sarà visitabile da domenica (inaugurazione ore 17.30) e fino al 18 ottobre. L’artista sarà presente all’inaugurazione. Fo ha scelto di adottare nuove tecniche espressive, privilegiando l’uso del collage di immagini accostate sulla tela e di fotocopie e fotografie digitali dei propri lavori, sui quali incide con il tratto e con il colore. Esegue una pittura a tempera ripresa con passaggi di cromie ad olio, quindi infila la tavola nella fotocopiatrice e la programma in modo che produca un’immagine di tonalità capovolta. Il dipinto acquista così una profondità inaspettata, e il movimento compositivo è esasperante a tal punto da farlo apparire un mosaico surrealista.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza