cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 12:45
Temi caldi

Accademia Crusca: "Bandire 'data breach', è incomprensibile"

20 aprile 2020 | 14.20
LETTURA: 2 minuti

Al suo posto va usato l'italianissima espressione "violazione dei dati"

alternate text

di Paolo Martini - "Data breach" è un anglicismo "inopportuno e incomprensibile" che va bandito dalle comunicazioni ufficiali della pubblica amministrazione italiana, usando al suo posto l'italianissima espressione "violazione dei dati". La sentenza arriva dall'Accademia della Crusca, la secolare istituzione fiorentina incaricata di custodire il 'tesoro' della lingua di Dante Alighieri.

Il Gruppo Incipit, che riunisce linguisti ed esperti di comunicazione presso l'Accademia della Crusca, ha preso in esame un avviso recente dell'Inps, in cui l'istituto di previdenza informa gli utenti di avere prontamente notificato "il 'data breach' al Garante per la protezione dei dati personali" (così nel sito Inps, 'Comunicazione in merito al data breach", datata 3 aprile 2020). Per gli accademici della Crusca Inps "ha dimenticato di rendere 'data breach' in italiano".

"La nostra proposta, che dovrebbe apparire scontata, è quella di rendere 'data breach' con 'violazione dei dati', in questo caso violazione dei dati personali, secondo una formula già regolarmente in uso da parte dello stesso Garante per la protezione dei dati, e comunque presente nei testi normativi ufficiali, a cominciare dalle versioni italiane dei regolamenti europei prima citati - spiega l'Accademia della Crusca in un comunicato, come riferisce l'AdnKronos - Non suggeriamo una parola nuova, ma ci atteniamo a un equivalente già affermato, che riteniamo non possa essere ignorato da chi comunica con il largo pubblico".

Il gruppo Incipit si occupa di esaminare e valutare neologismi e forestierismi 'incipienti', scelti tra quelli impiegati nel campo della vita civile e sociale, nella fase in cui si affacciano alla lingua italiana, al fine di proporre eventuali sostituenti italiani. Incipit è costituito da Michele Cortelazzo, Paolo D’Achille, Valeria Della Valle, Jean-Luc Egger, Claudio Giovanardi, Claudio Marazzini (presidente della Crusca), Alessio Petralli, Luca Serianni, Annamaria Testa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza