cerca CERCA
Lunedì 27 Settembre 2021
Aggiornato: 21:30
Temi caldi

Accademia della Crusca: "No 'green pass', meglio dire 'certificato Covid'"

23 luglio 2021 | 19.34
LETTURA: 1 minuti

Il presidente Claudio Marazzini: "Bene anche 'certificato vaccinale' o 'passaporto vaccinale'"

alternate text
(Fotogramma)

Evitare di usare "green pass" e preferire "certificato Covid", seguendo il nome ufficiale dell'Unione Europea riportato nello stesso attestato, o i possibili sostituti più generici "certificato vaccinale" o "passaporto vaccinale". E' l'invito che arriva, tramite l'Adnkronos, dal professore Claudio Marazzini, presidente dell'Accademia della Crusca, la secolare istituzione fiorentina incaricata di custodire il 'tesoro' della lingua italiana.

Il termine "green pass", ricorda Marazzini, mutuato dall'esperienza degli Usa, appare "infelice, equivoco e polisemico: si fa ancora una volta ricorso alla lingua inglese, ma si usa un anglismo che non è affatto chiaro. Eviterei sempre giochi di prestigio con le parole, perché la polisemia rende poco trasparente ciò di cui si parla".

Il presidente dell'Accademia della Crusca raccomanda "ancora una volta, nel linguaggio pubblico, termini limpidi". Marazzini evidenzia che a livello europeo si parla, appunto, di "digital Covid certificate", che può essere facilmente tradotto in italiano con "certificato digitale Covid".

(di Paolo Martini)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza