cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 07:49
Temi caldi

L'accordo

Adnkronos sceglie Evolution ADV e Parcle Group come concessionarie

09 dicembre 2021 | 17.08
LETTURA: 2 minuti

Due leader, in due settori diversi, accomunati dal fatto di essere anch’essi editori digitali

alternate text

Adnkronos punta su Evolution ADV e Parcle Group per la gestione della raccolta di adnkronos.com, primo tra i siti delle agenzie di stampa per numero di lettori con quasi 11 milioni nel mese di ottobre (secondo i dati elaborati da ComScore, con una crescita del 19% rispetto al mese precedente).

Il portale Adnkronos, che è stato oggetto di profonda revisione, è completamente mobile first e sempre più proiettato a un’informazione diretta agli utenti, come confermano alcune scelte editoriali e, tra queste, una spinta più forte verso l’utilizzo di videonews. Proprio per questa sua vocazione digital oriented, Adnkronos sceglie dal 2022 due leader, in due settori diversi, accomunati dal fatto di essere anch’essi editori digitali.

Evolution ADV curerà la commercializzazione degli spazi display e l’infinite scroll, che permetterà di caricare, in modo asincrono e senza reload di pagina, contenuti all'interno del sito.

Parcle Group si occuperà della erogazione e monetizzazione dei contenuti video prodotti dal gruppo Adnkronos grazie un player tecnologicamente avanzato.

Entrambi i partner sono perfettamente integrati con la visione di supporto digitale di Adnkronos, condividendone appieno l’impostazione data driven, anche e soprattutto per le loro conoscenze tecnologiche e la loro scelta avviene in una fase di ulteriore rinnovamento per il Gruppo. Entro il prossimo trimestre, Adnkronos inaugurerà nuovi canali di grande interesse per il pubblico e lancerà una nuova piattaforma per arricchire la propria offerta di informazione.

“Nella scelta sui concessionari ci siamo mossi seguendo due criteri – spiega Pietro Giovanni Zoroddu direttore generale del Gruppo Adnkronos – ossia la necessità di puntare sull’innovazione tecnologica e sulla sempre maggiore centralità del contenuto video digitale. Il programmatico – prosegue Zoroddu – impone capacità tecniche di alto profilo in termini di millisecondi, così come garantire l'evoluzione dell'indicizzazione dei contenuti in ambito HTML e AMP in compresenza di adv digitale. Su tutti questi fronti Evolution ADV è per noi il partner ideale, che ci permette anche di sfruttare appieno la soluzione Content Revolution per promuovere i nostri contenuti editoriali. In parallelo – aggiunge Zoroddu – la partnership con Parcle Group consentirà di sfruttare al meglio la strumentazione Sony, l’ultima modernissima infrastruttura in dotazione al Gruppo Adnkronos per la gestione dei contenuti video. Con questa scelta Adnkronos sarà completamente indipendente nel gestire la distribuzione di produzioni video e lo streaming”.

“La scelta di Adnkronos ci dà conferma del percorso svolto nell’ultimo triennio durante il quale abbiamo investito molto in innovazione e qualità, arrivando a collaborare con i principali publisher del mercato italiano. Siamo molto motivati dalla nuova sfida, continueremo a lavorare per consolidare ulteriormente la nostra leadership nello sviluppo di prodotti e soluzioni tecnologiche per editori digitali”. – afferma Marco Lenoci direttore generale di Evolution ADV.

“La gestione di video news e branded content è sempre più richiesta dal mercato adv digitale – commenta Andrea Minoia chief technologicy officer di Parcle – e attraverso l'integrazione del nostro player con l'infrastruttura editoriale Adnkronos siamo certi di poter intercettare l'offerta adv e soddisfare ogni pianificazione”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza