cerca CERCA
Lunedì 06 Dicembre 2021
Aggiornato: 04:15
Temi caldi

Professioni: al via collaborazione tra consulenti lavoro e Unelm Romania

22 marzo 2017 | 17.39
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Marina Calderone, presidente Cno consulenti del lavoro

Una collaborazione tra strutture ed esperti del settore, a livello nazionale e comunitario, su tematiche di interesse comune alla professione per sviluppare utili approfondimenti in materia di lavoro, sicurezza sociale, previdenza e politiche attive: è quello che prevede la firma della dichiarazione d’intenti tra il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e l’Unione Nazionale degli Esperti di Diritto del Lavoro della Romania (Unelm).

L’incontro di oggi, presso la sede romana del Consiglio Nazionale, ha visto riuniti la presidente del Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone, il presidente dell’Unelm, Corneliu Bente, il presidente della Fondazione Studi, Rosario De Luca e il consigliere Unelm, Ciprian Pop per confrontarsi su aspetti comuni e diversità della professione di Consulenti del Lavoro nei due diversi Paesi.

Soddisfatta del confronto la presidente Marina Calderone che ha manifestato “la volontà e l’interesse del Consiglio Nazionale di voler affiancare l’associazione nazionale rumena degli esperti in diritto del lavoro, attraverso il supporto dei consiglieri nazionali e la realizzazione di progetti con finalità comuni, verso una ricognizione legislativa della professione in Romania”.

L’incontro è stata anche l’occasione per programmare un secondo appuntamento, nella sede di Bucarest, per il prossimo 4 aprile, in occasione della conferenza nazionale degli esperti in diritto del lavoro che vedrà la presidente Calderone relazionare sul ruolo, le competenze e le funzioni che hanno permesso alla Categoria di essere centrali nel mondo del lavoro italiano.

“Speriamo di avviare una collaborazione istituzionale solida con il Consiglio Nazionale che possa essere da stimolo per lo sviluppo della professione di esperto in diritto del lavoro nel nostro Paese. Una professione che in Romania, diversamente dall’Italia, non ha antiche origini e attualmente non è inserita tra le professioni ordinistiche”, ha commentato il presidente Bente a seguito della firma della dichiarazione d’intenti tra le due rappresentanze di Categoria.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza