cerca CERCA
Domenica 26 Giugno 2022
Aggiornato: 15:00
Temi caldi

Ancona: Ires Cgil, oltre 1 mln cig a febbraio, -5,3% rispetto a 2014

07 aprile 2015 | 14.54
LETTURA: 2 minuti

La tendenza rispetto all'anno scorso.

alternate text

Oltre 1 milione di ore di cassa integrazione richieste e autorizzate nel mese di febbraio in provincia di Ancona: 691 mila di cig ordinaria, 404 mila di cig straordinaria e circa duemila ore di cassa in deroga. E’ quanto emerge dai dati resi noti dall'Inps ed elaborati dall'Ires Cgil Marche. Rispetto a febbraio 2014 emerge un calo della cig complessiva del 5,3%.

Nei primi due mesi del 2015 sono stati richiesti e autorizzati complessivamente 2,3 milioni di ore di cig, inferiori ai valori del 2014 per lo stesso periodo (-24,6%) come conseguenza di un calo di tutte le tipologie di cig.

Osservando le singole tipologie di cassa integrazione per i primi due mesi del 2015 si rilevano che le ore di cassa integrazione ordinaria nel 2015 sono pari a 944mila e registrano una diminuzione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-19,8%), che interessa tutti i principali settori. Fanno eccezione il mobile ed il calzaturiero: la cig ordinaria del mobile passa da 10mila a 70mila ore; nel calzaturiero si passa da 500 ore a 21mila.

E ancora le ore di cassa integrazione straordinaria ammontano a 850mila, con una riduzione del 28,9% rispetto al 2014. Significativo, tuttavia, è l’incremento nel settore del calzaturiero: +78% (55mila ore nel 2015). Il ricorso alla cassa integrazione in deroga è pari a 592mila ore, in calo rispetto allo stesso periodo del 2014 del 25,4%; si evidenziano comunque gli aumenti nei settori del mobile (+50,2%, 29mila ore nel 2015), della meccanica (+75,3%, 151mila ore nel 2015) e della chimica (10mila ore nel 2015, il doppio del 2014).

"E’ un dato troppo congiunturale per affermare che si è fuori dalla crisi dichiara Vilma Bontempo, segretaria Cgil Ancona- comunque è una situazione che ci fa ben sperare almeno per quelle aziende che hanno un mercato internazionale e che stanno dimostrando di cogliere le opportunità offerte dal cambio favorevole ma siamo ben lontani da una ripresa dell’occupazione".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza