cerca CERCA
Martedì 19 Ottobre 2021
Aggiornato: 23:28
Temi caldi

Quirinale: Berlusconi, basta non democratici serve un garante

14 gennaio 2015 | 20.37
LETTURA: 2 minuti

Al Quirinale serve un "garante" di tutti che segni discontinuità rispetto agli ultimi tre presidenti. Lo ha detto Silvio Berlusconi nel suo intervento chiudendo l'iniziativa dei clud azzurri al Divino Amore bocciando l'ipotesi di un uomo di sinistra come nuovo inquilino del Colle. Berlusconi se la prende con Matteo Renzi e anche il presidente della Repubblica uscente Giorgio Napllitano. "Noi vogliamo un nuovo Capo dello Stato garante di tutti. La sinistra ha il presidente della Camera, quello del Senato, quello del Consiglio e anche il presidente della Corte Costituzionale... mi sembra quindi giusta, logica e democratica la nostra domanda" di un nuovo inquilino del Colle che "non sia il seguito dei tre presidenti della Repubblica di sinistra che ci hanno portato nella condizione di non democrazia. Noi insisteremo su questo e saremo lieti di sostenere" con "i nostri 150 grandi elettori" il nome che ci verrà indicato dalla sinistra, purchè "ci sia la garanzia" di un candidato superpartes.

Il Cavaliere spiega che, "i prossimi giorni saranno molto importanti", per sciogliere il nodo del Quirinale. L'ex premier questa sera riunirà a Palazzo Grazioli il gruppo di Forza Italia al Senato guidato da Paolo Romani proprio per fare il punto sulla partita del Colle e sull'Italicum. La riunione, prevista in un primo momento alle 19 è stata rinviata di mezz'ora, per consentire a Berlusconi di rientrare dal Divino Amore dove poco prima delle 19 ha concluso il suo intervento alla manifestazione organizzata dai club Forza Silvio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza