cerca CERCA
Martedì 07 Febbraio 2023
Aggiornato: 23:52
Temi caldi

Biden: "Molto presto libereremo l'Iran"

04 novembre 2022 | 07.56
LETTURA: 1 minuti

La replica del presidente Raisi: "Paese liberato 43 anni fa, non saremo più prigionieri"

alternate text
Afp

L'Iran presto sarà "libero". Lo ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, durante un comizio tenuto in California in vista delle elezioni di midterm. Mentre Biden stava parlando degli sforzi della sua Amministrazione per migliorare l'assistenza ai veterani, incluso l'ampliamento del trattamento dei problemi respiratori e dei tumori per le persone che hanno prestato servizio in Iraq e Afghanistan, ha fatto una pausa e ha affermato: "Non vi preoccupate, libereremo l'Iran". Poi ha subito aggiunto: "Li libereremo molto presto", senza aggiungere dettagli.

Leggi anche

LA REPLICA - Secca la replica il presidente iraniano Ibrahim Raisi: ''Signor presidente! L'Iran è stato liberato 43 anni fa ed è determinato a non cadere più nella prigionia degli Usa. Non saremo mai la vostra mucca da mungere". Raisi ha quindi fatto riferimento alla Rivoluzione islamica dell'11 febbraio del 1979, quando il potere passò nelle mani degli Ayatollah guidati dall'imam Khomeini. Dopo la sua morte, l'Ayatollah Ali Khamenei è diventato la nuova Guida spirituale della Repubblica islamica.

Anche il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amir Abdollahian ha risposto al presidente americano. ''La Casa Bianca, che ha sta alimentando sempre più violenze e terrore nelle recenti rivolte iraniane, sta contemporaneamente cercando di raggiungere un accordo riguardo alla questione nucleare e al Jcpoa. Signor Biden, metta fine a questa ipocrisia, compreso il sostegno al terrorismo e allo Stato Islamico (Isis)", ha scritto su Twitter.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza