cerca CERCA
Domenica 26 Giugno 2022
Aggiornato: 21:53
Temi caldi

"Bonus non è pesce d’aprile", cosa scriveva il deputato M5S Rizzone

13 agosto 2020 | 22.17
LETTURA: 1 minuti

alternate text
Immagine di repertorio

Bastano 5 minuti per richiedere i 600 euro di bonus per partite Iva e autonomi. (Incredibile: non è un pesce d’aprile)”. Così Marco Rizzone, deputato del M5S, si esprimeva in un post su Facebook lo scorso 1° aprile. Il deputato grillino è stato deferito ai probiviri per aver chiesto il bonus.

Il post è uno dei tanti che il parlamentare ha pubblicato sulla propria pagina Facebook. Sul social Rizzone si presenta come “imprenditore esperto di innovazione digitale. Superando una selezione per merito, ho avuto l'opportunità di studiare alla prestigiosa Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, laureandomi con lode in Economia e in Finanza, per poi essere ammesso al Dottorato in Management, Sostenibilità e Sviluppo. Dopo varie esperienze all’estero, dalla Cina alla Silicon Valley, nel 2011 sono tornato in Italia e ho dato vita a diverse startup, tra cui la pluripremiata ZonzoFox, che unisce tecnologia e turismo per promuovere il territorio italiano e le sue tipicità”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza