cerca CERCA
Lunedì 27 Settembre 2021
Aggiornato: 21:09
Temi caldi

Borsa, Ftse Mib chiude positivo

14 luglio 2021 | 18.08
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Piazza Affari chiude di poco sopra la parità. Dopo il massimo dal 2008 messo a segno dall’inflazione, oggi anche l’aggiornamento relativo i prezzi alla produzione USA ha fatto segnare un andamento sopra le stime: a giugno il PPI (Producer Price Index) è cresciuto dell’1% mensile e del 7,3% annuo.

Dal fronte trimestrali, indicazioni positive, dopo quelle arrivate ieri da JPMorgan e Goldman Sachs, sono emerse dai numeri di Bank of America, Blackrock, Citi e Wells Fargo che, nel secondo trimestre, hanno rispettivamente registrato utili per 9,2, 1,55, 6,2 e 6 miliardi. Come per i dati diffusi ieri, una spinta decisiva è arrivata dal rilascio delle riserve precedentemente accantonate in vista di perdite su crediti.

A Piazza Affari, dove il Ftse Mib si è fermato a 25.194,33 punti (+0,15%), tra i titoli in rialzo spiccano gli energetici (+1,75% per Tenaris, +2,16% di Saipem, +0,2% di Eni) ed i bancari (+0,64% di Intesa Sanpaolo e +0,8% di UniCredit). Quest’ultima ha potuto beneficiare dei rumor su un raffreddamento della pista che porta all’integrazione di un altro istituto (come Banco BPM, -1,54%, o MPS, -0,76%).

Le indiscrezioni sulla possibilità di un incremento dei volumi di produzione dell’iPhone 13 hanno permesso a STMicroelectronics (+2,48%) di registrare la performance migliore del paniere delle blue chip. +0,82% per Telecom Italia che ha siglato un Memorandum of understanding (MoU) con EOLO per l’avvio di un progetto di partnership strategica nelle “Aree bianche” del Paese in cui quest’ultima potrà fornire servizi di accesso ad Internet in modalità wholesale a TIM.

Tra i titoli legati al made in Italy, Brunello Cucinelli (-0,29%) ha chiuso il primo semestre con ricavi a 313,7 milioni di euro, +7,7% rispetto al pari periodo 2020, e migliorato la guidance 2021. (in collaborazione con money.it).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza