cerca CERCA
Sabato 25 Giugno 2022
Aggiornato: 16:10
Temi caldi

Caso maro': Vito, governo passi da utili parole ad atti concreti

11 febbraio 2014 | 19.25
LETTURA: 2 minuti

''Con la richiesta da parte dell'India di applicare la legge antiterrorismo ai nostri due fucilieri di Marina, che erano impegnati come militari proprio in una missione antipirateria, si è passata la misura. E' venuto per l'Italia e per il nostro governo il momento di passare dalle utili dichiarazioni agli atti concreti". Lo ha detto, intervenendo nel corso dell'audizione del Ministro Bonino tenutasi oggi nelle commissioni Esteri e Difesa, il presidente della Commissione Difesa della Camera Elio Vito (FI).

"La Camera ha già espresso -ha aggiunto- un indirizzo al governo, votando all'unanimità lo scorso 4 dicembre l'ordine del giorno da me proposto e sottoscritto dai rappresentanti di tutti i Gruppi parlamentari, che impegnava il Governo a porre in essere tutte le misure utili per ottenere un rapido ed onorevole rientro in Patria dei nostri due Marò e per assicurare una soluzione della vicenda che fosse conforme alle norme del diritto internazionale. A questa volontà unanime manifestata dal Parlamento devono adesso corrispondere da parte del Governo le necessarie iniziative sul piano internazionale, iniziative sia politiche che giuridiche".

"D'altra parte, le commissioni Esteri e Difesa della Camera e del Senato, che hanno recentemente promosso una delegazione di tutti i partiti politici che si è recata a Delhi per in incontrare Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, hanno deciso di interessare della vicenda anche le omologhe commissioni del Parlamento europeo e dei Parlamenti dei 28 Paesi membri dell'Unione Europea, per tutte le loro utili iniziative", ha ricordato Vito.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza