cerca CERCA
Giovedì 26 Maggio 2022
Aggiornato: 07:03
Temi caldi

Comunicato stampa

Christian Poltronieri (Delta Sis): “Efficienza e discrezione fondamentali nel servizio di Travel and Security Management”

22 dicembre 2021 | 15.04
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Delta Sis

Milano, 22 dicembre 2021. La normativa italiana è chiara: è responsabilità dell’imprenditore garantire la sicurezza dei propri dipendenti nel momento in cui svolgono le funzioni relative al proprio impiego. Non solo nella sede tradizionale, ma anche nel caso in cui si trovino a dover viaggiare per lavoro, anche all’estero. In questo contesto si inserisce il servizio di Travel and Security Management, ovvero di accompagnamento, che sempre più spesso viene richiesto non solo per manager e personaggi noti, ma anche per funzionari d’azienda. “Il decreto legislativo 81 del 2008 è molto chiaro in questo senso” spiega Christian Poltronieri, titolare dell’agenzia Delta Sis, che da anni propone il servizio, volto “non solo a proteggere le persone assistite, ma più in generale a fare in modo che i loro spostamenti e quindi i loro impegni di lavoro non subiscano ripercussioni a causa di interferenze esterne”.

Che, tradotto nella pratica, significa “studiare i percorsi da compiere e programmare gli spostamenti, rapportarsi se necessario con le forze dell’ordine o con rappresentanti della stampa ed essere pronti a trovare soluzioni in situazioni impreviste, come per esempio la necessità di recarsi in ospedale o anche solo di trovare una farmacia” racconta Poltronieri, sottolineando come una componente essenziale per lo svolgimento di questa professione sia l’esperienza accumulata sul campo, “proprio perché è necessario muoversi con metodo, ma al contempo saper affrontare gli imprevisti in maniera razionale”.

Il servizio, infatti, va ben oltre la semplice protezione fisica della persona assistita: l’obiettivo è consentirle di svolgere il proprio lavoro senza doversi preoccupare di elementi e situazioni esterne. Il Travel and Security Manager, in ultima analisi, deve agire da facilitatore, possibilmente risolvendo eventuali criticità anche prima che la persona accompagnata si renda conto della loro stessa esistenza. “Tutto ciò deve essere fatto con la massima discrezione, poiché il servizio di accompagnamento influisce sull’immagine che l’imprenditore e l’azienda danno di sé all’esterno” aggiunge Poltronieri, rimarcando come ancora una volta l’esperienza risulti determinante: “Avere accanto collaboratori efficienti, che si rapportino con le diverse realtà per organizzare la sua presenza e che la seguano in maniera costante ma discreta, contribuisce a creare attorno alla persona accompagnata un’immagine di professionalità. Perché il personale addetto al Travel and Security Management, che spesso opera nei diversi contesti anche prima dell’arrivo effettivo del professionista, viene percepito come parte dello staff dell’azienda”.

Contatti: www.delta-sis.com

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza