cerca CERCA
Sabato 04 Dicembre 2021
Aggiornato: 00:39
Temi caldi

Formazione: Cineas, al via master in hospital risk management

24 gennaio 2017 | 15.18
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Inizia il 27 gennaio al Politecnico di Milano la quattordicesima edizione del master in Hospital Risk Management del Cineas - Consorzio universitario fondato nel 1987 specializzato nella formazione sulla gestione dei rischi e dei sinistri.

“La figura del clinical risk manager - commenta Roberto Agosti, coordinatore del master e direttore della Struttura complessa di Risk Management dell’Azienda Socio-Sanitaria Territoriale Vimercate - assumerà un ruolo ancora più determinante per le strutture sanitarie. Il percorso formativo di quest’anno ne tiene conto ponendo un’attenzione particolare al tema della responsabilità professionale e fornendo ai partecipanti tutti gli strumenti necessari per comprendere e fronteggiare questi importanti cambiamenti”.

Il master permette di acquisire competenze specifiche di clinical risk management, presentando i principali strumenti di gestione del rischio, come l’Incident Reporting, le Checklist di sala operatoria, l’analisi di processo Hfmea e la metodologia della Root Cause Analysis applicata all’ambito sanitario, con la classificazione dei fattori contribuenti.

L’obiettivo è anche quello di formare i partecipanti sul tema dell’errore umano, della cultura della colpa e dell’approccio sistemico (teoria degli errori latenti), al fine di acquisire le competenze necessarie per diffondere la cultura del rischio e della sicurezza del paziente all’interno della struttura sanitaria. "Il percorso didattico del Master in Hospital Risk Management - continua Roberto Agosti - si propone come standard di riferimento nazionale per la formazione del personale che ricopre l'incarico di responsabile della unità di gestione del rischio in ambito sanitario, sia pubblico che privato".

Il target del master in Hospital risk management è il personale sanitario che svolge o che intende occuparsi di funzioni correlate alla gestione del rischio, come le strutture di qualità, rischio, controllo di gestione, affari legali, ascolto e mediazione, formazione, ingegneria clinica, ingegneria gestionale, comunicazione, direzione medica e direzione infermieristica, farmacia e information technology.

Ma con il nuovo ruolo delle assicurazioni nelle strutture sanitarie, la formazione costituisce un’opportunità anche per i professionisti non ospedalieri che operano in settori connessi alla sanità, come assicuratori, broker, avvocati, ingegneri clinici e gestionali, mediatori, farmacisti, ingegneri e tecnici informatici.

I docenti del master sono per il 90% specialisti del settore, impiegati professionalmente nella materia che insegnano. L’approccio usato in aula è quello dell’action learning dove gli aspetti teorici sono illustrati da casi pratici e affiancati da momenti di confronto sia tra i vari professionisti che compongono l’aula, sia con il docente. Inoltre, durante le lezioni vengono effettuate simulazioni ed esercitazioni che permettono di toccare con mano il funzionamento degli strumenti presentati.

Il percorso formativo in hospital risk management prevede una parte iniziale dedicata ai modelli organizzativi della sanità, a cui segue la fase di presentazione degli strumenti operativi. Il terzo modulo del master è dedicato alle soft skills dell’hospital risk manager e alle tecniche di comunicazione, in particolare nel rapporto con il paziente e nelle situazioni di crisi. Il quarto e ultimo modulo è dedicato appunto alla responsabilità professionale, civile e penale, e alla gestione del rischio assicurativo. A questo modulo, che si svolgerà tra settembre e ottobre 2017, è possibile iscriversi anche indipendentemente dal resto del master.

Il percorso formativo prevede un totale di 175 ore di lezione distribuite da gennaio a ottobre 2017 con una pausa nei mesi estivi. Le lezioni, che avranno cadenza settimanale, saranno concentrate in otto ore ogni venerdì e si svolgeranno presso il Politecnico di Milano.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza