cerca CERCA
Martedì 19 Gennaio 2021
Aggiornato: 20:03

Corinaldo, papà 15enne morto contro Sfera e quel selfie con dito medio

09 dicembre 2020 | 15.26
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Foto fotogramma)
Ancona, 9 dic. (Adnkronos)

La faccia serena e sorridente, a petto nudo per mostrare meglio i tatuaggi e il dito medio alzato per festeggiare i suoi 28 anni. Il selfie allo specchio di Sfera Ebbasta, pubblicato sul suo profilo Instagram con la didascalia "+28 life is good" ha fatto infuriare il papà di una delle sei vittime di Corinaldo. In quella strage tra il 7 e l'8 dicembre del 2018 morirono cinque ragazzini e una mamma che si erano riuniti nella discoteca 'Lanterna Azzurra' per il concerto del rapper.

Sono passati due anni, ma quello scatto postato proprio in concomitanza con la triste ricorrenza è bastato a far andare su tutte le furie Giuseppe Orlandi. Papà di Mattia, il suo unico figlio morto a 15 anni nella calca di quella notte, all'Adnkronos dice: "In giorni di dolore e di ricordo straziante come questi, Sfera Ebbasta ha la brillante idea di postare una foto del genere. Che cresca e abbia rispetto di chi vive nel dolore per aver perso un caro durante una serata maledetta solo perché amava le sue canzoni. E se non vuole rispettare noi che soffriamo, abbia rispetto per loro che non ci sono più e che erano tuoi fans. È questo quello che prova nei confronti dei suoi ammiratori? Io ci penserei la prossima volta". (di Silvia Mancinelli)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza