cerca CERCA
Venerdì 25 Giugno 2021
Aggiornato: 09:44
Temi caldi

Coronavirus, Brasile supera la Cina. Bolsonaro: "Non faccio miracoli"

29 aprile 2020 | 09.06
LETTURA: 1 minuti

Il bilancio nel Paese del Sud America è salito di 5.017 morti e 71.886 contagi

alternate text
(Afp)

Mentre continuano a crescere i casi di Covid-19 in Brasile, nel Paese fanno discutere le nuove dichiarazioni del presidente Jair Bolsonaro che a un giornalista che gli chiedeva dell'aumento dei contagi ha risposto di non poter fare miracoli. "Mi dispiace. Cosa dovrei fare? Sono Messia, ma non faccio miracoli", ha risposto Bolsonaro al cronista riferendosi al suo secondo nome, Messias appunto, che tradotto significa Messia.

Il Brasile ha ormai superato la Cina per numero di decessi legati al coronavirus. Stando ai dati diffusi dal ministero brasiliano della Sanità, nelle ultime 24 ore si sono registrati 474 vittime e 5.385 casi. Il bilancio nel Paese, il primo del Sud America a registrare un caso di Covid-19, è salito così a 5.017 morti e 71.886 contagi dall'inizio dell'emergenza. In Cina, stando ai dati ufficiali, i decessi sono 4.643.

Il presidente brasiliano è da settimane al centro delle polemiche per le sue posizioni sul lockdown, che ritiene eccessivo sotto l'aspetto di alcune misure. Bolsonaro ha sempre ribadito di auspicare un ritorno alla normalità al più presto. Il nuovo ministro della Sanità, Nelson Teich, ha proposto di allentare le misure, mentre il suo predecessore e fautore di una rigida applicazione del lockdown, Luiz Henrique Mandetta, è stato rimosso.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza