cerca CERCA
Mercoledì 16 Giugno 2021
Aggiornato: 10:48
Temi caldi

Lo stop

Coronavirus, Real Madrid in quarantena e Liga si ferma

12 marzo 2020 | 12.54
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Foto Fotogramma)

Il Real Madrid ha attivato la procedura di quarantena per la squadra di calcio e quella di basket in seguito alla positività al coronavirus di un giocatore della formazione di pallacanestro. E’ quanto ha reso noto sui social la società madridista. La squadra guidata da Zinedine Zidane, e quella di basket, si allenano entrambe nel centro sportivo di Valdebebas.

Il Real Madrid non ha reso nota l'identità del giocatore di basket positivo al coronavirus, lo scorso 3 marzo la squadra dei 'blancos' era volata a Milano, al Forum, dove aveva battuto l'Armani in una sfida valida per l'Eurolega.

Le squadre di pallacanestro e calcio del Real condividono la sede di allenamento, la 'Ciudad Real Madrid' che sorge alla periferia della capitale spagnola. Il centro di Valdebebas, si legge in una nota, è stato per motivi di sicurezza chiuso, in quarantena oltre ai giocatori delle due squadre è andato anche tutto il personale che lavora nel centro sportivo.

Nel frattempo la Liga spagnola ha diramato un comunicato in cui annuncia la sospensione del campionato per le prossime due giornate, come misura precauzionale per il coronavirus.

“Date le circostanze note questa mattina, in riferimento alla quarantena stabilita al Real Madrid e ai possibili altri positivi nei giocatori di altre società, La Liga ritiene che le circostanze siano già in atto per continuare con la fase successiva del protocollo di azione contro COVID-19. Di conseguenza, conformemente alle misure stabilite dal regio decreto 664/1997 del 12 maggio, accetta di sospendere almeno le due prossime giornate”, si legge nel comunicato della Liga.

“Tale decisione sarà rivalutata dopo il completamento delle quarantene decretate nei club interessati e altre possibili situazioni che potrebbero sorgere. LaLiga, in qualità di organizzatore del torneo, ha proceduto a comunicarlo a RFEF, CSD e Club”, conclude la Liga nel comunicato.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza