cerca CERCA
Venerdì 14 Maggio 2021
Aggiornato: 19:23
Temi caldi

Covid, sondaggio: Lazio al top per gestione piano vaccini

15 aprile 2021 | 15.22
LETTURA: 4 minuti

E' quanto emerge da un sondaggio Emg/Adnkronos. Assessore D'Amato: "Soddisfatto che cittadini apprezzino lavoro fatto"

alternate text
(Fotogramma)

E' il Lazio la regione al top per la gestione del piano vaccini secondo i suoi cittadini. A quanto emerge da un sondaggio Emg/Adnkronos, infatti, alla domanda "Come giudica la gestione del piano vaccinazioni nella sua regione in una scala da 1 a 10?", in media il gradimento per il Lazio si è attestato al 7,46.

"Sono soddisfatto dell’apprezzamento dei cittadini al lavoro svolto dal Servizio sanitario regionale per il Piano vaccini. Dietro c’è un’organizzazione ferrea, tanto impegno e poche chiacchiere. Il merito va innanzitutto a tutti i nostri operatori sanitari, andiamo avanti! Fondamentale è l’approvvigionamento dei vaccini" commenta in una nota l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Sopra il 7 anche Trentino Alto Adige (7,30), Veneto (7,07) e Liguria (7,01), mentre la regione che in media raccoglie meno consensi è la Puglia, ferma al 4,22, contro una media nazionale che si attesta al 5,97. Si piazzano sopra la sufficienza anche Molise (6,67), Basilicata (6,53), Emilia Romagna (6,19), Valle d'Aosta (6,13), Marche (6,05), per un totale di 9 regioni sopra il 6. Tra il 5 e il 6 invece Piemonte (5,97), Abruzzo (5,81), Campania (5,79), Sardegna (5,70), Friuli Venezia Giulia (5,60), Toscana (5,52), Umbria (5,41), Lombardia (5,15), Sicilia (5,06). Ferme tra il 4 e il 5, infine, la Calabria (4,85) e la Puglia (4,22).

Il sondaggio, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne per sesso, età, regione, classe d'ampiezza demografica dei comuni, è stato realizzato tra il 12 e il 14 aprile 2021 con il metodo della rilevazione telematica su panel, su un campione di 1.582 casi (universo: popolazione italiana maggiorenne) e presenta un intervallo fiduciario positivo/negativo del 2,3%. Totale contatti: 2.000, tasso di risposta 79%; rifiuti/sostituzioni 418 (tasso di rifiuti 21%).

Ecco la classifica regione per regione:

- Lazio 7,46

- Trentino Alto Adige (7,30)

- Veneto (7,07)

- Liguria (7,01)

- Molise (6,67)

- Basilicata (6,53)

- Emilia Romagna (6,19)

- Valle d'Aosta (6,13)

- Marche (6,05)

- Piemonte (5,97)

- Abruzzo (5,81)

- Campania (5,79)

- Sardegna (5,70)

- Friuli Venezia Giulia (5,60)

- Toscana (5,52)

- Umbria (5,41)

- Lombardia (5,15)

- Sicilia (5,06)

- Calabria (4,85)

- Puglia (4,22)

TRENTINO A.A., LAZIO E VENETO AL TOP PER GESTIONE EMERGENZA

E' il Trentino Alto Adige, seguita a ruota da Lazio e Veneto, la Regione che ha gestito meglio l'emergenza Covid secondo i suoi cittadini. E' quanto emerge da un sondaggio Emg/Adnkronos. Alla domanda "In generale come giudica la gestione dell'emergenza nella sua regione in una scala da uno a dieci?", il Trentino Alto Adige raggiunge una media di 7,50, il Lazio di 7,19, il Veneto di 6,90. Sud fanalino di coda con la Puglia ultima (4,24), preceduta da Calabria (4,29) e Sicilia (5,11). Lombardia quart'ultima al 5,34. La media nazionale del gradimento si attesta al 5,92.

Sopra il 6, oltre alle tre regioni sul podio, si collocano anche Liguria (6,79), Molise (6,67), Basilicata (6,53) ed Emilia Romagna (6,09). Appena sotto la sufficienza invece si piazzano Marche (5,97), Piemonte (5,96), Sardegna (5,86), Valle D'Aosta (5,80), Campania (5,77), Toscana (5,71), Abruzzo (5,61). Più vicine al 4 che al 5, invece, Umbria (5,41), Lombardia (5,34), Friuli Venezia Giulia (5,26).

Il sondaggio, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne per sesso, età, regione, classe d'ampiezza demografica dei comuni, è stato realizzato tra il 12 e il 14 aprile 2021 con il metodo della rilevazione telematica su panel, su un campione di 1.582 casi (universo: popolazione italiana maggiorenne) e presenta un intervallo fiduciario positivo/negativo del 2,3%. Totale contatti: 2.000, tasso di risposta 79%; rifiuti/sostituzioni 418 (tasso di rifiuti 21%).

Ecco la classifica regione per regione:

- Trentino Alto Adige 7,50

- Lazio 7,19

- Veneto 6,90

- Liguria 6,79

- Molise 6,67

- Basilicata 6,53

- Emilia Romagna 6,09

- Marche 5,97

- Piemonte 5,96

- Sardegna 5,86

- Valle D'Aosta 5,80

- Campania 5,77

- Toscana 5,71

- Abruzzo 5,61

- Umbria 5,41

- Lombardia 5,34

- Friuli Venezia Giulia 5,26

- Sicilia 5,11

- Calabria 4,79

- Puglia 4,24

IL GOVERNATORE TOTI SU DATI LIGURIA

"La Liguria ha impegnato tutte le risorse possibili per la campagna vaccinale coinvolgendo, prima regione in Italia, anche gli specialisti della sanità privata e le farmacie, oltre ai medici di medicina generale" dice all'Adnkronos il presidente della Regione Giovanni Toti, commentando il risultato dei sondaggi che vedono la Liguria al quarto posto nella classifica di gradimento delle regioni italiane che secondo i cittadini hanno avuto una migliore gestione del piano vaccini e dell'intera emergenza Coronavirus. "L'altro punto di forza è stata la piena trasparenza nelle informazioni ai cittadini, per fornire indicazioni precise e tempestive in modo che potessero orientarsi nel miglior modo possibile".

Due i quesiti posti: la prima domanda del sondaggio chiedeva 'come giudica la gestione del piano vaccinazioni nella sua regione in una scala da 1 a 10?', la seconda invece riportava: "In generale come giudica la gestione dell'emergenza nella sua regione in una scala da uno a dieci?". Per la Liguria in media il gradimento si è attestato al 7,01 per la prima domanda, contro una media nazionale del 5,97, mentre per il secondo quesito il risultato è stato di 6,79.

"Credo - aggiunge Toti - che il combinato disposto di queste azioni abbia consentito ai liguri di comprendere appieno lo sforzo compiuto e l'impegno di tutto il personale sanitario che, dopo un anno in trincea per combattere il Covid, anche oggi è in prima linea per fornire tutto il supporto possibile nelle vaccinazioni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza