cerca CERCA
Mercoledì 08 Febbraio 2023
Aggiornato: 18:48
Temi caldi

Covid Italia, Rezza: "Continuare a usare mascherine al chiuso"

12 aprile 2022 | 19.12
LETTURA: 1 minuti

Dg prevenzione ministero Salute: "Dovere morale per chi avesse dei sintomi"

alternate text
(Fotogramma)

La mascherina "in casi di contatti ravvicinati in luoghi pubblici, potrebbe essere opportuno continuare a portarla, indipendentemente dagli obblighi che spettano al decisore politico". Lo ha detto il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, alla conferenza stampa sulla prosecuzione della campagna vaccinale.

"La mascherina in luoghi chiusi - ha sottolineato Rezza - può rappresentare un dovere morale per chi avesse dei sintomi. E allo stesso tempo un sano diritto per chi vuole proteggersi. Io continuerò a portare la mascherina in luoghi chiusi. Penso che dovremmo abituarci a pensare e agire con cautela al di là degli obblighi", ha sollecitato.

Quanto al Green pass "eventuali decisioni sull'utilizzazione futura - ha ricordato Rezza - non possono essere prese ora e spettano soprattutto alle autorità politiche. Non siamo noi adesso che da tecnici possiamo decidere"."Il Green pass ha svolto egregiamente la sua funzione nei mesi scorsi in due maniere. Soprattutto con la circolazione della variante Delta - ha spiegato - è stato un ottimo strumento per diminuire il rischio di contagi specie nei luoghi chiusi". E "nei confronti della variante Omicron", l'esperto ha ricordato che, "anche se la protezione del vaccino contro l'infezione non è del 100% (si arriva magari al 50%), il rischio di infezione con la vaccinazione tende a diminuire". In secondo luogo, il certificato verde "è stato strumentalmente, lo diciamo tra virgolette, in senso buono, utilizzato per aumentare le coperture vaccinali" contro Covid-19 e "credo - ha rimarcato Rezza - che questo compito l'abbia assolto in maniera egregia".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza