cerca CERCA
Martedì 28 Giugno 2022
Aggiornato: 21:04
Temi caldi

Dal videogioco alle coltellate in piazza, denunciato minorenne a Siracusa

18 agosto 2020 | 11.10
LETTURA: 1 minuti

Prima si sono affrontati virtualmente giocando a uno 'sparatutto', poi sono passati al reale dandosi appuntamento nella piazza del paese per stabilire chi fosse il più bravo

alternate text
Fotogramma

Prima si sono affrontati virtualmente giocando al videogame 'sparatutto' e poi sono passati al reale dandosi appuntamento nella piazza del paese per stabilire chi fosse il più bravo. E' accaduto in un piccolo centro della provincia di Siracusa. I due ragazzini, al termine del gioco, spalleggiati dai rispettivi amici e tramite i loro cellulari, avevano iniziato ad inviarsi messaggi offensivi sfidandosi ad incontrarsi realmente.

Quando i due gruppi si sono trovati faccia a faccia dagli sfottò sono passati ai fatto il fratello minorenne dello sconfitto al gioco, stanco di sentirlo definire "scarso", ha estratto un coltello da cucina che portava con sé e ha colpito il suo coetaneo procurandogli ferite da taglio in sede laterocervicale sinistra e al cuoio capelluto, fortunatamente senza gravi conseguenze. I carabinieri hanno denunciato l'aggressore alla procura per i minorenni di Catania per porto ingiustificato di arma da punta e taglio e lesioni personali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza