cerca CERCA
Martedì 07 Febbraio 2023
Aggiornato: 09:23
Temi caldi

Egitto, l'ex moglie del dirottatore: "E' estremamente pericoloso"

31 marzo 2016 | 13.42
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

L'ex moglie cipriota di Mustafa Sayf al-Din, l'uomo che martedì ha dirottato sull'aeroporto internazionale di Larnaca un volo dell'EgyptAir partito da Alessandria e diretto al Cairo, ha detto che il suo precedente marito è un ''uomo estremamente pericoloso''. Fa uso di droghe, ha terrorizzato la sua famiglia e picchiato lei e i loro figli, ha raccontato Marina Paraschou in un'intervista pubblicata oggi sul quotidiano Phileleftheros. Finora, Mustafa non ha chiesto di parlare con lei e la polizia le ha solo chiesto di identificare la sua voce, ha raccontato la donna.

Paraschou ha poi descritto Mustafa, 59 anni, come un ''fanatico'' sostenitore dell'Olp, l'Organizzazione per la liberazione della Palestina, che si vantava di aver partecipato all'uccisione di tre soldati israeliani e che per quattro anni è stato in carcere in Siria. Il cittadino egiziano, attualmente sotto custodia delle autorità cipriote, ha detto alla polizia di aver deciso di dirottare l'Airbus 320 perché voleva vedere la sua ex moglie e i loro figli.

Ieri le autorità cipriote hanno disposto otto giorni di custodia cautelare per Mustafa per permettere alla polizia di far luce sul dirottamento. L'uomo rischia di essere condannato per dirottamento, rapimento di persone con l'obiettivo di portarle verso una destinazione sconosciuta e violazione della legge anti-terrorismo.

Il procuratore della Repubblica egiziano ha chiesto alle autorità cipriote l'estrazione di Mostafa, come ha riferito la tv egiziana, ma un portavoce della polizia cipriota e un funzionario del governo di Nicosia hanno detto che il provvedimento è ora prematuro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza