cerca CERCA
Sabato 25 Giugno 2022
Aggiornato: 15:15
Temi caldi

Egitto: Sabahi ci riprova, unico candidato contro il favorito Al Sisi/scheda

24 maggio 2014 | 16.25
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - Hamdeen Sabahi e' ''uno di noi''. Questo, almeno, lo slogan correlato al simbolo di un'aquila con il quale una delle figure di spicco dell'opposizione egiziana, 17 volte in carcere per aver manifestato il suo dissenso sotto Anwar Sadat prima e Hosni Mubarak poi, ha deciso di candidarsi alle presidenziali egiziane. Unico ad aver deciso di scendere in campo nella sfida al plurifavorito Abdel Fattah al-Sisi e reduce dalla sconfitta elettorale del giugno 2012, dove conquisto' 4,5 milioni di voti e dove fu eletto Mohammed Morsi.

Tra i primi sostenitori della Rivoluzione che il 25 gennaio 2011 ha portato alla deposizione di Mubarak, Sabahi ha anche contestato Morsi come ''il nuovo Mubarak'', ma non ha condiviso l'intervento dell'esercito che ha portato alla sua deposizione. Di al-Sisi ha contestato i metodi pochi democratici, le violazioni dei diritti umani e di aver violato i principi della rivoluzione.

Nato il 5 luglio del 1954 nella cittadina di Baltim, nel governatorato di Kafr el-Sheikh sul Delta del Nilo, nel 1975 si e' iscritto all'Universita' del Cairo per studiare Scienze delle comunicazioni e qui ha fondato un gruppo studentesco ispirato all'ideologia di Gamal Abdel-Nasser per la promozione del nazionalismo arabo, contro la privatizzazioni, a favore delle politiche economiche liberali e contro i Fratelli Musulmani. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza