cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 03:01
Temi caldi

Emilia Romagna: al via patto per il lavoro, dimezzare disoccupazione

20 luglio 2015 | 17.55
LETTURA: 2 minuti

alternate text

L’Emilia-Romagna si candida ad essere protagonista di una nuova rivoluzione industriale e fa squadra per dimezzare la disoccupazione entro la fine della legislatura, mettendo in campo risorse per quasi 15 miliardi e tenendo alta l'attenzione sulla legalità.

E’ l’obiettivo al centro del Patto per il Lavoro, sottoscritto oggi dalla Regione Emilia-Romagna con le istituzioni locali, le università, le parti sociali datoriali e sindacali, il forum del terzo settore. L’impegno è a collaborare per realizzare le linee strategiche, le azioni e gli strumenti capaci di generare sviluppo e una nuova coesione sociale.

"Ci siamo dati l’obiettivo di dimezzare la disoccupazione da qui al 2020, e passare dall’8,9 al 4,5% -ha detto il presidente Stefano Bonaccini durante la conferenza stampa- significa creare circa 120 mila nuovi posti di lavoro in Emilia-Romagna, attraverso investimenti pubblici e investimenti privati. Avevamo promesso di arrivare alla firma di questo accordo entro l’estate e abbiamo vinto la scommessa. Abbiamo dimostrato che la velocità con cui si realizzano i provvedimenti può anche coincidere con la condivisione delle parti sociali. L’occupazione e il lavoro sono gli obiettivi verso cui la Regione ha scelto di orientare le proprie politiche e il Patto è l’atto di responsabilità collettiva di una comunità che individua insieme la cornice d’azione per un cambiamento strategico".

"Vogliamo essere una comunità -ha spiegato l’assessore regionale al Lavoro Patrizio Bianchi- che produce valore aggiunto, vogliamo essere fortemente innovativi e dinamici e solo un territorio nel suo insieme può vincere questa sfida. La Regione farà di tutto per favorire questo processo, mettendo a disposizione 15 miliardi per mettere in movimento il sistema e spingere i privati ad investire e rendere più competitive le nostre imprese. Proporsi di creare lavoro oggi vuol dire impegnare tutta la società in un percorso di sviluppo ‘Smart, inclusive e sustainable’, come indicato dal Programma Europa 2020 e ripreso dal Patto per lo sviluppo siglato nella precedente legislatura"

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza