Maltempo no stop

CRONACA
Maltempo no stop

(Fotogramma)

Italia ancora nella morsa del maltempo. E' prevista per oggi l'allerta arancione (cioè di moderata criticità) su parte di Veneto, Piemonte, Emilia-Romagna e Lazio mentre l'allerta gialla interesserà i settori occidentali del Piemonte, parte di Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia-Romagna e Lazio, oltre che Campania, alcuni bacini di Abruzzo, Molise, Basilicata, Puglia e l'intero territorio di Calabria, Sicilia e Sardegna. E' quanto annuncia la Protezione Civile che per oggi ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse "che integra ed estende gli avvisi emessi nei giorni scorsi".


"La circolazione depressionaria presente sul Mediterraneo - si legge nell'avviso diffuso domenica sera - tende a stazionare a ridosso della Sardegna, continuando a far confluire correnti umide ed instabili sull'Italia". Secondo le previsioni "le precipitazioni associate alla depressione tenderanno ad assumere carattere di persistenza su parti delle aree alpine e pedemontane, mentre il centro-sud sarà ancora interessato da attività temporalesca".

In particolare "si prevede il persistere di precipitazioni, a prevalente carattere temporalesco, su Calabria e Puglia, specie settori ionici. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento". La Protezione Civile riferisce infine che "i fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it)".

Il maltempo non darà tregua neppure questa settimana. I prossimi sette giorni, secondo le previsioni del team del sito www.iLMeteo.it, saranno caratterizzati dal transito di una serie di fronti perturbati che colpiranno in particolar modo il Nord e le regioni centrali tirreniche dove il tempo sarà spesso instabile e piovoso. Soltanto le regioni adriatiche centro-meridionali, le due isole maggiori e il resto del Sud vedranno un tempo più soleggiato. Le temperature continueranno a misurare valori sopra la media del periodo in quanto venti più miti meridionali soffieranno su tutte le regioni. I valori notturni saranno quasi sempre sopra i 13-15°C, mentre quelli diurni saliranno di qualche grado, ma a stento supereranno i 20°C.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.