Cerca

Blutec: Corteo a Termini Imerese

Marano, 'lavoratori chiedono impegno straordinario, Valorizzare la zona'

CRONACA
Blutec: Corteo a Termini Imerese

Operai e sindaci in corteo

Lungo corteo a Termini Imerese (Palermo) dove centinaia di persone stanno partecipando alla manifestazione di sindaci, tute blu e sindacati per chiedere al governo nazionale "la riapertura di un tavolo al Mise con Fca e la conferma degli ammortizzatori sociali" per i dipendenti della Blutec. Nelle scorse settimane sono finiti agli arresti i vertici del management dell'azienda accusati di malversazione di fondi pubblici e la Procura ha anche sequestrato lo stabilimento. Presenti, tra gli altri, il sindaco metropolitano Leoluca Orlando, Presidente Anci Sicilia, e l'assessora comunale di Palermo, Giovanna Marano. "Oggi i lavoratori chiedono un impegno straordinario a seguito della vicenda giudiziaria che ha coinvolto i vertici di Blutec - spiega Marano all'Adnkronos - Termini e la sua area industriale non possono pagare il conto di una vicenda che, ancor prima che giudiziaria, è sempre stata sociale, economica e politica. Valorizzare Termini Imerese deve essere l’impegno di tutti. In questo senso la presenza oggi esprime la nostra solidarietà ai lavoratori ed alle forze sindacali e l'impegno ed il sostegno per la ricerca di una soluzione vera e percorribile".


Sono settecento gli operai ex Fiat e circa trecento i lavoratori dell'indotto che chiedono risposte al Governo nazionale. Il corteo, dopo avere attraversato il centro di Termini Imerese, si fermerà in piazza Duomo. Le saracinesche dei negozi sono state abbassate in segno di rispetto.Presenti anche numerosi studenti e cittadini, oltre a delegazioni Fim Fiom e Uilm, Cgil Cisl e Uil provinciali e regionali arrivati da tutta la Sicilia. Concluderò la segretaria generale della Fiom Nazionale Francesca Re David.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.