Cerca

Azzolina: "Contro di me attacchi infimi, educare nuove generazioni al rispetto"

CRONACA
Azzolina: Contro di me attacchi infimi, educare nuove generazioni al rispetto

(Fotogramma)

"Nessuna donna dovrà mai più leggere commenti così infimi, subire attacchi volgari e abietti come questi. È e sarà la mia battaglia. E la faremo a scuola. Educando le nuove generazioni al rispetto dell'altro, uomo o donna che sia, al pensiero critico, allo scambio di idee fatto con i contenuti e non con la volgarità". Lo scrive su Facebook la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina, postando anche gli insulti sessisti rivolti a lei su un gruppo leghista. "Provo molta pena per chi si esprime in questo modo e per chi alimenta questo tipo di reazione, parlando solo alla pancia e mai alla testa delle persone. È un sistema che va combattuto ed è lapalissiano che la scuola sia il naturale antidoto", conclude Azzolina.













Nessuna donna dovrà mai più leggere commenti così infimi, subire attacchi volgari e abietti come questi. È e sarà la mia...

Pubblicato da Lucia Azzolina su Martedì 25 agosto 2020

"Solidarietà e un abbraccio alla collega Azzolina" sono giunti dal ministro per la Pubblica amministrazione Fabiana Dadone, per la quale "certe espressioni e linguaggi indegni qualificano solamente chi li utilizza". "Bisogna sconfiggere proprio con l’educazione e la scuola un modello, una visione 'machista' che blocca il progresso della nostra società", ha scritto su Twitter.

Mentre il capo politico del M5S, Vito Crimi ha evidenziato su Facebook che "in una situazione delicata e complessa come quella che stiamo affrontando, il mondo della scuola meritava di essere guidato da un ministro e da una donna come Lucia Azzolina. A lei va il mio completo supporto in questa fase difficile e la solidarietà, personale e di tutto il Movimento 5 Stelle, per le offese ignobili di cui continua a essere oggetto. Le espressioni di disprezzo e odio nei sui confronti sono intollerabili, opera di miserabili vigliacchi aizzati quotidianamente dagli attacchi pretestuosi e violenti di soggetti che li rappresentano pienamente. C'è chi passa le giornate a offendere e a creare divisioni, a noi interessa continuare a lavorare in modo inclusivo e costruttivo per il bene della scuola".

“Le violente frasi sessiste rivolte alla ministra Azzolina dai follower di pagine social riconducibili alla Lega sono di una gravità inaudita. Condanniamo fermamente non soltanto la inqualificabile condotta di chi ha rivolto quelle parole becere a una donna, ma anche chi tollera e coltiva un clima di odio che ormai ha raggiunto livelli intollerabili. Alla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ribadiamo tutta la nostra stima e solidarietà: continueremo ad essere al suo fianco nell’impegno a rendere la scuola il luogo dove si formano persone che preferiscono il confronto civile e i contenuti all’odio e alla vuota propaganda”, hanno dichiarato dal canto loro le deputate e i deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Cultura.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.