Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Libano: elezione presidente, ancora nulla di fatto

Il 2 settembre data per nuovo voto in Parlamento

ESTERI

Beirut, 12 ago. (Adnkronos/Aki) - E' andato a vuoto l'ennesimo tentativo del Parlamento libanese di eleggere il nuovo capo di Stato dopo la fine, lo scorso 25 maggio, del mandato del presidente Michel Suleiman. Ancora una volta, riferiscono i media locali, in aula è mancato il quorum e il presidente dell'Assemblea, lo sciita Nabih Berri, ha fissato per il 2 settembre una nuova sessione parlamentare per l'elezione del successore di Suleiman.


Questa volta in aula c'erano solo 55 parlamentari su 128, ancora meno di quanto avvenuto in passato. Anche oggi in Parlamento non c'erano né Berri né il premier Tammam Salam. L'annuncio della nuova data per il voto e' stato dato dal portavoce del presidente del Parlamento, che ha letto una nota. I leader politici rivali del Libano non riescono a trovare un accordo per eleggere il nuovo presidente e i lavori dell'Assemblea sono bloccati dallo scorso aprile.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.