Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Putin e Hollande: "Sforzi maggiori e coordinati contro Is"

ESTERI
Putin e Hollande: Sforzi maggiori e coordinati contro Is

Hollande al Cremlino con Putin (Afp)

Vladimir Putin e Francois Hollande annunciano sforzi maggiori e coordinati nella lotta allo Stato Islamico. "La Francia e la Russia aumenteranno lo scambio di informazioni per evitare la mancanza di coordinamento", ha detto il presidente russo nella conferenza stampa al Cremlino definendo "efficaci" le azioni condotte finora per colpire le basi militari e le infrastrutture.


"Combattiamo contro un nemico comune, siamo pronti a cooperare", ha spiegato Putin a Hollande. Il presidente russo, ricordando come la Russia "abbia molto sofferto" per il terrorismo, ha ribadito la solidarietà con la Francia: "siamo in lutto con voi per le vite umane che avete perso. Anche la Russia- ha aggiunto parlando dell'attentato all'aereo russo esploso sul Sinai - ha avuto le sue perdite, pesanti perdite, a causa dell'orribile attacco terroristico contro un aereo di linea".

Anche Hollande ha parlato della decisione di "aumentare lo scambio di informazioni e dati disponibili" e di coordinare ed intensificare "gli interventi contro l'Is" tesi a colpire soprattutto le infrastrutture petrolifere. "Sono venuto qui così che possiamo trovare una soluzione e muoverci insieme sul cammino per combattere in modo efficace il nemico comune e cercare soluzioni politiche per risolvere la situazione in Siria", ha detto Hollande all'inizio del suo incontro con Vladimir Putin al Cremlino, secondo quanto riporta il sito di Itar Tass.

Rispondendo all'offerta di Putin di combattere insieme lo Stato Islamico, che ha attaccato Parigi e prima la Russia con l'esplosione dell'aereo sul Sinai, Hollande ha detto "sappiamo che il terrorismo è il nostro comune nemico", sottolineando la necessità di una coalizione più ampia contro l'Is.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.