Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Francia, Hollande mobilita 15mila riservisti

ESTERI
Francia, Hollande mobilita 15mila riservisti

(Afp)

"La minaccia terroristica durerà, ma noi dobbiamo difenderci qui, sul nostro territorio". Lo ha dichiarato il presidente francese Francois Hollande dall'Eliseo, dove ha spiegato di aver fatto "appello ai riservisti".


"15.000 uomini e donne saranno mobilitati, dalla fine di questo mese per integrare il dispiegamento di sicurezza sul territorio nazionale", ha detto il capo di Stato francese, spiegando che gli uomini saranno dispiegati soprattutto durante le manifestazioni di festa e gli eventi popolari.

Hollande ha ricordato che stando ai primi risultati dell'indagine sulla strage di Nizza, sembra che "l'attacco sia stato preparato in anticipo e che il terrorista abbia avuto alcuni complici", ispirandosi alla propaganda dell'Is. "I terroristi vogliono dividerci, minare lo Stato di diritto, spingerci alla discriminazione". Ma se "l'Islam ha il suo posto nella Repubblica", il "fondamentalismo è il nostro nemico". "Chiudere i luoghi di culto che fomentano odio e intolleranza l'abbiamo già fatto e continueremo a farlo" ha rimarcato Hollande.

Hollande ha anche reso noto che sono 12 le persone ferite nel corso dell'attentato di Nizza che "lottano ancora per la vita". La Francia farà "piena chiarezza" sulla strage del 14 luglio, ha poi precisato il capo dello Stato. Riguardo alle polemiche sulle presunte falle nella sicurezza che hanno investito il ministro dell'Interno, Hollande ha allontanato qualsiasi ipotesi di dimissioni. Cazeneuve "ha tutta la mia fiducia", ha affermato Hollande.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.