Home . Fatti . Esteri .

Le altre moschee nel mirino

ESTERI
Le altre moschee nel mirino

(Fotogramma)

Gli attacchi contro le due moschee di Christchurch sono senza precedenti in Nuova Zelanda, ma conoscono tristi precedenti in altre zone del mondo. Di seguito i più sanguinosi degli ultimi anni oltre all'attacco alla moschea Finsbury Park, a Londra, rievocato nel manifesto del terroristia di Christchurch:


- a Shikarpur, in PAKISTAN, il 30 gennaio 2015 il gruppo estremista sunnita Jundullah attacca una moschea sciita e muoiono 71 persone;

- a Sana'a, capitale dello YEMEN, il 20 marzo 2015 due moschee finiscono nel mirino di attentatori suicidi e si contano 142 morti;

- sempre a Sana'a, in YEMEN, il 24 settembre 2015 un attacco kamikaze tra i fedeli riuniti in una moschea per l'Eid al-Adha fa 25 morti;

- nella provincia del Baluchistan, in PAKISTAN, il 12 novembre 2016 un kamikaze dell'Is uccide più di 50 persone in un tempio sufi;

- nella provincia del Sindh, in PAKISTAN, il 16 febbraio 2017 un attentatore suicida colpisce il santuario sufi di Lal Shahbaz Qalandar e si contano quasi 100 morti;

- a LONDRA il 19 giugno 2017 una persona muore e dieci restano ferite quando un uomo alla guida di un'auto si scaglia contro una folla riunita davanti a una moschea a Finsbury Park durante il mese sacro di Ramadan;

- nel Nord del Sinai, in EGITTO, il 24 novembre 2017 un attacco contro una moschea fa 311 morti.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.