cerca CERCA
Martedì 26 Gennaio 2021
Aggiornato: 07:48

Fondi Lega, Di Rubba e Manzoni non rispondono al pm

04 dicembre 2020 | 12.05
LETTURA: 1 minuti

alternate text
Fotogramma
Milano, 4 dic. (Adnkronos)

Il commercialista e direttore amministrativo della Lega al Senato, Alberto Di Rubba, si è presentato questa mattina per un interrogatorio di fronte al procuratore aggiunto Eugenio Fusco e al pm Stefano Civardi nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Milano sulla compravendita di un capannone a Cormano, in provincia di Milano, da parte della Lombardia Film Commission e su presunti fondi alla Lega. Di Rubba si è però avvalso della facoltà di non rispondere.

Si è presentato di fronte ai pm di Milano il commercialista e revisore contabile della Lega alla Camera, Andrea Manzoni, agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta sulla compravendita del capannone. Al contrario di quanto appreso in un primo momento. Manzoni si è presentato di fronte al procuratore aggiunto Eugenio Fusco, ma si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Intanto è terminata l’udienza del tribunale del Riesame per decidere sulla misura di revoca degli arresti domiciliari per Francesco Barachetti, l’imprenditore indagato nella stessa inchiesta. I suoi legali hanno depositato una memoria difensiva e lo stesso faranno in occasione dell’interrogatorio dell’imprenditore, previsto nel primo pomeriggio, e nel quale dovrebbe avvalersi della facoltà di non rispondere.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza