cerca CERCA
Giovedì 18 Agosto 2022
Aggiornato: 15:55
Temi caldi

Gaffe Di Battista sulla Costituzione e il Pd attacca: "Studia, asino"

11 novembre 2016 | 17.11
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Gaffe di Alessandro Di Battista in tv. Il grillino, difendendo la posizione dei 5 Stelle sul referendum del 4 dicembre, scivola sulla Costituzione approvata, dice, 'a suffragio universale nel 1948', mentre ad essere votata fu l'Assemblea costituente che dopo un anno e mezzo di dibattiti e discussioni approvò la Carta. Ben presto parte il fuoco di fila del Pd, che graffia soprattutto via social network.

Il più tagliente è il senatore Stefano Esposito: "Costituzione votata a suffragio universale? Nel '48? A Dibba, manco le basi. Tragicomico. Asini a 5stelle", cinguetta. Il video con la frase incriminata finisce sulla bacheca Facebook di Alessandra Moretti, consigliera comunale in Veneto, che commenta: "C'è chi difende la Costituzione senza sapere come è nata, quando è stata approvata e in che modo. Che poi sono gli stessi che rimangono convinti che il presidente del Consiglio sia eletto dal popolo (basta leggere l'articolo 92 per capire che non e' cosi'). #bastaunsi". Mentre David Ermini, della segreteria nazionale del Partito Democratico, su Twitter ironizza: "Ma Di Battista l'esame di terza media lo avrà fatto?".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza