cerca CERCA
Lunedì 21 Giugno 2021
Aggiornato: 00:15
Temi caldi

Galli-Sallusti, scontro a Otto e mezzo su scuola e covid

01 aprile 2021 | 21.00
LETTURA: 1 minuti

Il professore: "I francesi chiudono, noi riapriamo...". Il direttore del Giornale: "Lei non è a casa in smart working con 2 bambini"

alternate text

Scuola e covid, botta e risposta tra il professor Massimo Galli e Alessandro Sallusti, direttore del Giornale. "La riapertura delle scuole è un'alzata di ingegno, perfino i francesi decidono di chiudere", dice Galli, responsabile di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, commentando a 'Otto e mezzo' la riapertura della scuola, fino alla prima media, prevista in tutta Italia dal nuovo decreto del governo. "Lei può scuotere la testa perché non ha in casa due bambini e non deve organizzarsi lo smart working... Lei è ormai è diventato un maestro da talk show, ma non deve interrompere... Aprire gli asili e le scuole elementari significa dare respiro alle mamme e ai papà che non possono più pagare le baby sitter", dice Sallusti. "Al virus di tutto questo non importa nulla. Le varianti covid si diffondono tra i bambini piccoli, che diventano un serbatoio", ribatte Galli. "Quanti bambini piccoli ci sono ricoverati?", domanda Sallusti. "Ma non è questo, Sallusti! I bambini piccoli trasmettono il virus ai 70enni, ai pazienti fragili...", incalza Galli. "Basta non far vedere i nonni ai bambini piccoli", replica ancora Sallusti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza