cerca CERCA
Domenica 26 Giugno 2022
Aggiornato: 13:54
Temi caldi

Ucraina-Russia, Biden sarà a Bruxelles per Consiglio Ue e Nato

15 marzo 2022 | 18.11
LETTURA: 3 minuti

La presenza del presidente Usa giovedì 24 marzo per avere un 'faccia a faccia' con alleati'

alternate text
(Afp)

Joe Biden parteciperà al vertice straordinario della Nato che si svolgerà la prossima settimana a Bruxelles per discutere con gli altri leader della guerra tra Russia e Ucraina. Lo conferma con un tweet l'ambasciata Usa alla Nato dopo che Jens Stoltenberg ha comunicato che il vertice si svolgerà il 24 marzo. In quella data si svolgerà anche il Consiglio europeo.

Leggi anche

"Joe Biden crede molto nella diplomazia diretta, 'faccia a faccia'" e il vertice della Nato la prossima settimana a Bruxelles, sarà "l'opportunità di riaffermare il nostro ferreo sostegno ai nostri alleati" da quando è iniziato l'attacco della Russia, ha detto la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki confermando il viaggio del presidente in Europa per il vertice del 24 marzo. Psaki ha anche confermato che Biden "parteciperà anche al Consiglio europeo per discutere le nostre comuni preoccupazioni sull'Ucraina , compresi gli sforzi transatlantici per imporre costi economici alla Russia, fornire sostegno umanitario a chi è colpito dalla violenza ed affrontare altre sfide collegate al conflitto".

Rispondendo a una domanda su un possibile un incontro di persona con il presidente Zelensky, Psaki ha precisato: "Stiamo finalizzando il piano del viaggio".

STOLTENBERG - "Ho convocato un vertice straordinario della Nato il 24 marzo per discutere dell'invasione russa dell'Ucraina, del nostro forte sostegno all'Ucraina e dell'ulteriore rafforzamento delle deterrenza e difesa della Nato", ha annunciato Stoltenberg su Twitter. "In questo momento critico, l'America del Nord e l'Europa devono continuare a stare unite", ha aggiunto il segretario generale della Nato.

SANZIONI - Intanto la Russia ha imposto una serie di sanzioni nei confronti del presidente Joe Biden, del segretario di Stato Antony Blinken e di altri esponenti dell'amministrazione Usa, in risposta alle sanzioni contro la Russia. "In risposta alle sanzioni senza precedenti - si legge in un comunicato il ministero degli Esteri russo - dal 15 marzo di quest'anno, sulla base della reciprocità, la lista russa comprenderà il presidente J. Biden, il segretario di Stato A. Blinken, il segretario alla Difesa, L. Austin e il capo degli Stati maggiori riuniti M. Milley, oltre ad un numero di altri ministri e note personalità americane".

Il ministero degli Esteri russo ha imposto sanzioni anche al primo ministro canadese, Justin Trudeau, che da oggi non potrà entrare in Russia. Secondo un tweet del ministero, lo stesso provvedimento si applica anche alle ministre canadesi degli Esteri e della Difesa, Melanie Joly e Anita Anand.

Gli Stati Uniti hanno a loro volta annunciato nuove sanzioni contro il presidente della Bielorussia, Alexander Lukashenko, alleato della Russia nell'invasione dell'Ucraina. Le misure colpiscono anche la moglie Halina, nel mirino le loro proprietà e interessi negli Stati Uniti e vietando agli americani transazioni finanziarie con loro. Le nuove sanzioni annunciate oggi dal dipartimento del Tesoro colpiscono anche diversi cittadini russi, tra i quali anche un giudice.

Gli Stati Uniti avevano già applicato sanzioni alla famiglia di Lukashenko lo scorso dicembre dopo le accuse di violazioni dei diritti umani durante la crisi dei migranti al confine.

 

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza