cerca CERCA
Venerdì 15 Ottobre 2021
Aggiornato: 22:37
Temi caldi

Imprenditore anticamorra Zoccola su Ambrogio Crespi: "Persona speciale, emerga la verità"

12 febbraio 2021 | 10.51
LETTURA: 2 minuti

Il post in difesa del regista: "Io la criminalità organizzata l’ho vista negli occhi, so bene di cosa parlo, Ambrogio è una brava persona"

alternate text
(Fotogramma)

"Ho conosciuto Ambrogio Crespi quando mi ha contattato per raccontare la mia storia nel docufilm Terra Mia. Insieme siamo andati a San Luca (Rc), luogo iconico della ‘ndrangheta, una terra che ha visto nascere le più sanguinose lotte tra faide calabresi. In quella occasione ho potuto approfondire la sua conoscenza; ho colto la sua sensibilità, la sua umanità, la sua fragilità, ho potuto vederlo emozionarsi di fronte ad alcune storie e racconti. Doti che appartengono solo a persone speciali. Un uomo che fa parte di un sistema criminale ha il sangue freddo. Ambrogio è l’opposto, ed io la criminalità organizzata l’ho vista negli occhi, so bene di cosa parlo". Lo scrive su Facebook l'imprenditore anti-camorra Benedetto Zoccola.

"Non potrò mai dimenticare quando, durante le riprese del docufilm, siamo entrati nella chiesa di San Luca ed ho incrociato lo sguardo commosso di Ambrogio nel vedere alcune madri che avevano perso i loro figli nella strage di Duisburg. Se fosse stato un uomo ‘diverso’ tutto ciò non sarebbe accaduto, non avrebbe mai potuto accendere una telecamera in queste terre e avrebbe pagato con delle conseguenze inimmaginabili un eventuale disonore. Ambrogio Crespi -prosegue- è un padre di famiglia e nella vita poteva decidere di occuparsi di qualunque cosa vista la sua professione, invece ha scelto di dedicarsi alla legalità, di stare a fianco alla giustizia, di andare contro ogni tipo di mafia e di incoraggiare le giovani future generazioni ad intraprendere il cammino giusto sfatando il mito del criminale".

"Questo è Ambrogio e tra noi -spiega Benedetto Zoccola- è nato un rapporto di grande amicizia; ha continuato a stare al mio fianco, se avessi avuto il minimo dubbio sulla sua persona lo avrei immediatamente allontanato come è mia usanza fare quando percepisco delle situazioni sbagliate. È importante ed indispensabile ora riconoscere e ripristinare la verità già il prossimo 9 Marzo! Una brava persona non può continuare a vivere in questa maniera perché certe situazioni ti logorano dentro!"

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza