Buona anche la terza

SPETTACOLO
Buona anche la terza Ascolti in lieve calo su record 2018

(Foto Fotogramma)

La terza serata del Festival di Sanremo è stata seguita da 9.409.000 telespettatori con il 46,7% di share. Il festival torna a registrare dunque una flessione rispetto all'edizione record dello scorso anno quando la terza serata ottenne una media di 10.825.000 telespettatori con il 51,6% di share.


Ieri, la prima parte del festival (dalle 21.21 alle 23.53) ha registrato un ascolto di 10.851.000 telespettatori con il 46,37% mentre la seconda (dalle 23.58 alle 0.51) ha ottenuto 5.126.000 telespettatori con il 49,1%. Lo scorso anno la prima parte della serata del mercoledì ottenne (dalle 21.20 alle 23.55) 12.657.000 telespettatori con il 51,1% di share e la seconda (dalle 24 all'1.02) 6.142.000 telespettatori con il 54,4% di share. In termini di ascolto, comunque, la media d'ascolto della terza serata del festival guadagna oltre 250.000 telespettatori, passando dai 9.144.000 di martedì ai 9.409.000 telespettatori.

"E' il risultato più alto di tre punti rispetto alla media degli ultimi 14 anni. Lo share di ieri è in linea con la seconda serata, ma l'ascolto registra un aumento molto forte del numero delle persone: 260mila in più rispetto alla sera precedente. Così a caldo il direttore di Rai1 Teresa De Santis commenta gli ascolti di ieri. "Il festival -ha aggiunto- aveva l'obiettivo di percepire i tempi, raccogliere certi cambiamenti, certe interazioni con generi musicali differenti tra loro. E questo è perfettamente riuscito".

"Sono molto soddisfatto di tutta la squadra, di tutto l'equipaggio, il dirottamento prosegue verso l'affezionamento del pubblico giovane", ha commentato Baglioni. "Ieri -ha detto il direttore artistico- l'esemplificazione plastica è stata l'età media dei concorrenti, che era 37 anni, che credo sia una sorta di miracolo per il festival, che generalmente si mantiene su età più alte". Stasera "il dirottamento si completa con il fatto che la serata sarà fortemente musicale e musicata -dice Baglioni- e penso che a tutti gli effetti sarà la serata più sorprendente in termini di dinamicità, curiosità e livello musicale. Vedrete non solo duetti, ma collaborazioni e performance veramente singolari". L'unico 'super ospite' di stasera, considerata anche la lunghezza dello show in cui si esibiranno tutti e 24 concorrenti con i 'partner' musicali, sarà Ligabue. "Abbiamo deciso di ricordare insieme un antesignano della buona musica che è Francesco Guccini", conferma il direttore artistico. I due canteranno un celeberrimo brano del cantautore bolognese, 'Dio è morto'. "Stiamo tornando spesso indietro nel tempo -sottolinea Claudio- a cercare canzoni italiane da ricordare, con nuovi arrangiamenti. Spero che questo il pubblico lo apprezzi".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.