Cerca

Coronavirus, Mazzocchi: "In Italia si sta esagerando"

SPETTACOLO
Coronavirus, Mazzocchi: In Italia si sta esagerando

Foto Fotogramma

"La Cina che si vedrà in 'Pechino Express' è paese straordinario che non si può non amare. Spero davvero che se c'è in questo momento qualcuno che storce il naso di fronte a un cinese per strada e dà ai cinesi la colpa di tutto quello che sta succedendo si ricrederà vedendo questa trasmissione". Lo afferma all'AdnKronos il giornalista e conduttore televisivo Marco Mazzocchi, uno dei concorrenti del reality show 'Pechino Express', ambientato fra Thailandia, Corea del Sud e Cina, aggiungendo "che in Italia si sta esagerando. E' vero che la prudenza non è mai troppa, ma si stanno usando i social in maniera sbagliata. Anche persone che dovrebbero farci sentire più sicuri si esprimono in maniera troppo allarmistica."


"'Pechino Express' è stato girato in posti molto rurali, lontani dalle zone turistiche e in particolare in luoghi molto lontani da Wuhan - aggiunge Mazzocchi che al programma ha partecipato insieme a Max Giusti, formando la coppia dei Gladiatori - Le zone che sono state toccate dal programma sono quelle del sud. Nessuno della troupe ha mai pensato di essere stato toccato dal coronavirus. Certo è paradossale pensare che alcuni mesi fa più di cento persone tra concorrenti, autori, registi, operatori, troupe di vario genere lavoravano in un posto dove adesso non ci farebbero mai andare", conclude Mazzocchi.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.