cerca CERCA
Martedì 27 Settembre 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Iran: impiccati nel sud 4 spacciatori, 400 esecuzioni in 6 mesi

08 marzo 2014 | 15.42
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - Quattro detenuti del carcere centrale di Bandar Abbas, citta' portuale nel sud dell'Iran, sono stati impiccati questa mattina, portando a oltre 400 il numero di esecuzioni in sei mesi. Lo riferisce Iranpressnews, sito vicino all'opposizione, spiegando che Mohammad Fuladi, Abdolreza Fattahi, Moslem Amani e Abdolrahman (non si conosce il suo cognome) sono stati giustiziati perche' riconosciuti colpevoli di traffico di droga dal Tribunale della Rivoluzione di Bandar Abbas, nella regione di Hormozgan.

Secondo i siti attivi nell'ambito dei diritti umani, quali 'Herana' e 'Rahana', negli ultimi sei mesi sono state impiccate in Iran circa quattrocento persone. Il dato ha suscitato l'allarme delle organizzazioni umanitarie locali, che puntano il dito contro il presidente moderato Hassan Rohani, accusandolo di aver non mantenere la promessa, fatta durante la campagna elettorale, di porre un freno alla violazione dei diritti umani nel paese.

A partire dalla rivoluzione del 1979 e dall'istituzione della Repubblica Islamica, in Iran vige il diritto penale islamico sciita, che prevede la pena capitale per una serie di reati, tra i queali il traffico di droga.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza