cerca CERCA
Venerdì 23 Luglio 2021
Aggiornato: 23:03
Temi caldi

Iran, la Cina agli Usa: "Non abusare della forza"

04 gennaio 2020 | 16.17
LETTURA: 2 minuti

Colloquio telefonico tra il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi con il collega iraniano Javad Zarif: "La pericolosa operazione militare americana viola le norme fondamentali delle relazioni internazionali"

alternate text
(AFP) - AFP

Monito della Cina agli Stati Uniti perché "non abusi della forza" all'indomani del raid a Baghdad nel quale è rimasto ucciso il generale iraniano Qassem Soleimani. "La pericolosa operazione militare americana viola le norme fondamentali delle relazioni internazionali - ha denunciato il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, che ha avuto un colloquio telefonico con il collega iraniano Javad Zarif - e aggrava le tensioni e le turbolenze regionali".

Pechino, insieme a Francia e Germania e Cina ha quindi rivolto un appello all'Iran perché preservi l'accordo sul nucleare ed eviti misure che possano violarlo. Lo ha detto il ministro degli Esteri francese Yves Le Drian, che in una nota ha dato notizia delle telefonate avute con i suoi colleghi di Berlino e Pechino, Wang Yi ed Heiko Maas. Secondo il capo della diplomazia di Parigi, con Maas è stato "pienamente condiviso l'obiettivo centrale della de-escalation e del mantenimento degli accordi di Vienna" e c'è stata "grande convergenza" con Pechino sulla necessità di sforzi per le de-escalation, con l'appello a Teheran perché "eviti qualsiasi misura che violi l'accordo sul nucleare".

Il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha intanto parlato con il presidente iracheno Barham Salih "della decisione del presidente Donald Trump di intraprendere azioni difensive a protezione del personale americano". Su Twitter, il capo della diplomazia americana ha aggiunto che gli Stati Uniti "rimangono impegnati per la de-escalation". Pompeo ha parlato anche con il principe ereditario di Abu Dhabi, Mohammed bin Zayed, si legge in un altro tweet dal contenuto quasi identico. Viene solo aggiunto che anche gli Emirati Arabi uniti "sono preoccupati per le continue provocazioni militare del regime iraniano".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza