cerca CERCA
Giovedì 02 Dicembre 2021
Aggiornato: 00:10
Temi caldi

Borsa: Tokyo chiude in calo, Nikkei -0,95%

09 marzo 2015 | 08.15
LETTURA: 3 minuti

Chiusura negativa per la Borsa di Tokyo, con l'indice guida Nikkei in rosso dello 0,95% e il Topix dello 0,59%, affossata dalla revisione al ribasso della crescita del Pil nel quarto trimestre del 2014 e dalla prospettiva di un rialzo dei tassi Usa più vicino, dopo i dati sull'occupazione di venerdì scorso. Negative le asiatiche, con l'eccezione di Shanghai e Shenzhen in netto rialzo.

alternate text
Chiusura in calo per la Borsa di Tokyo (Infophoto).

Chiusura in calo oggi per la Borsa di Tokyo, affossata tra l'altro dalla revisione al ribasso della crescita del Pil, con l'indice guida Nikkei a 18.790,55 punti (-0,95%). L'indice Topix ha ceduto lo 0,59% a 1.531,76 punti. Vendite su farmaceutici, utilities e immobiliare. Scambi per 2.194,9 mld di yen di controvalore (18,15 mld di dollari).

A pesare sul listino giapponese e su tutte le Borse dell'Asia-Pacifico, fatta eccezione per Shanghai e Shenzhen, è inoltre il timore di un'accelerazione della Federal Reserve nella tempistica per il rialzo dei tassi d'interesse Usa, dopo i dati migliori delle attese sugli occupati non agricoli di febbraio.

In Giappone la crescita tendenziale del Pil nel quarto trimestre del 2014 è stata rivista all'1,5%, ben al di sotto della stima preliminare diffusa a metà febbraio, che indicava un rialzo del 2,2%. Nei tre mesi precedenti il Pil si era contratto del 2,3%. Rispetto al trimestre precedente, la crescita del Pil è stata rivista al ribasso al +0,4%, rispetto al precedente +0,6%, mentre il consensus era attestato sul +0,5%. Nel terzo trimestre il Pil del Giapponese si era contratto dello 0,6%.

In Cina le Borse di Shanghai e di Shenzhen hanno chiuso in positivo, con il benchmark Shanghai Composite a 3.302,41 punti (+1,89%). In verde anche lo Shenzhen Component, a 11.533,23 punti (+1,24%).

In calo la Borsa di Hong Kong, che archivia la giornata con l'indice guida Hang Seng a 24.123 punti (-0,17%), affossata dal timore che la Federal Reserve americana possa rialzare i tassi di interesse prima di quanto atteso in precedenza. Scambi per 76,46 mld di dollari di Hong Kong (9,85 mld di dollari Usa) di controvalore

Chiusura negativa anche per Seoul, in Corea del Sud, con l'indice guida Kospi a 1.992,82 punti (-1%). Scambi per 3,94 trilioni di won (3,55 mld di dollari) di controvalore.

In Australia la Borsa di Sydney ha chiuso con il calo più forte da oltre nove settimane, con l'indice guida S&P Asx 200 che ha ceduto l'1,3% a 5.821 punti, affossato in particolare dai titoli minerari.

In Nuova Zelanda il benchmark Nzx 50 ha lasciato sul parterre lo 0,1%, a 5.986 punti.

A Taipei, capitale di Taiwan, l'indice ponderato ha chiuso in calo dello 0,85% a 9.562 punti, con scambi per 84,24 mld di nuovi dollari taiwanesi di controvalore (2,67 mld di dollari Usa), in linea con l'andamento della Borsa di Tokyo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza