cerca CERCA
Mercoledì 23 Giugno 2021
Aggiornato: 13:55
Temi caldi

Lavoro: Di Maio (M5S), con modifica art. 18 italiani schiavizzati

20 settembre 2014 | 16.16
LETTURA: 2 minuti

"A cosa serve la modifica dell'articolo 18 con il contratto a tempo indeterminato con le cosiddette 'tutele crescenti'? A permettere che un ragazzo assunto a tempo indeterminato, nei primi tre anni di lavoro non abbia tutele, così da poter essere licenziato. Appena licenziato se ne assumerà un altro da licenziare dopo tre anni. È un contratto di lavoro che di indeterminato ha solo il destino di chi lo firma. E servirà alle grandi multinazionali per schiavizzare altri cittadini italiani". E' il giudizio, durissimo, del vicepresidente della Camera in quota M5S, Luigi Di Maio.

"Chiedete invece ad un qualsiasi piccolo e medio imprenditore di cosa ha bisogno oggi. Vi risponderà che serve abolire l'Irap e fare in modo che i 6 milioni di poveri italiani possano comprare qualcosa presso la sua impresa - magari con i soldi del reddito di cittadinanza. Serve alzare le pensioni tagliando quelle d'oro e investire i soldi della Tav nel trasporto locale e nelle energie alternative. È così che si creano nuovi posti di lavoro e riparte l'economia", conclude il grillino sulla sua pagina Facebook.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza