cerca CERCA
Domenica 19 Settembre 2021
Aggiornato: 21:06
Temi caldi

Luca Parmitano si prepara a passeggiata spaziale

11 novembre 2019 | 19.32
LETTURA: 2 minuti

L'astronauta italiano dell'Esa il 15 guiderà la prima complessa attività extraveicolare per la manutenzione del cacciatore di particelle Ams

alternate text
Ams-02 e la Stazione Spaziale Internazionale (Foto ESA)

La data è fissata per la prima uscita extra veicolare dell'astronauta italiano dell'Esa Luca Parmitano. Durante la sua missione 'Beyond', Parmitano venerdì prossimo 15 novembre, realizzerà infatti la prima passeggiata spaziale che segna l'inizio di una complessa serie di attività extra veicolari per la manutenzione sullo strumento cacciatore di particelle cosmiche Ams-02 Alpha Magnetic Spectrometer.

L'Esa sottolinea che è la prima volta che un astronauta europeo assume il ruolo guida annunciando che l'intera passeggiata spaziale sarà trasmessa in diretta web su Esa Web TV dalle 12:50 (11:50 Gmt). Parmitano, insieme all'astronauta della Nasa Andrew Morgan, lascerà la camera di decompressione della Stazione Spaziale Internazionale intorno alle 13:05.

"Questa serie di attività extra veicolari è prevista come una delle più impegnative dai tempi dalla riparazione del telescopio spaziale Hubble" sottolinea l'Agenzia Spaziale Europea. Come 'spacewalker' principale, ruolo noto anche come 'Ev1', Parmitano indosserà una tuta spaziale bianca con mostrine rosse, mentre Morgan indosserà una tuta spaziale bianca senza mostrine.

I due astronauti saranno assistiti dagli astronauti della Nasa Christina Koch e Jessica Meir che, dall'interno della Stazione, gestiranno il braccio robotico Canadarm 2. Questo aiuterà gli astronauti a raggiungere il posto di lavoro, posizionato sopra al traliccio Truss S3 della Stazione, tra un paio di pannelli solari e radiatori. L'Esa prevede che l'intera attività possa durare circa sei ore e preparerà la scena per almeno ulteriori tre uscite.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza