cerca CERCA
Lunedì 29 Novembre 2021
Aggiornato: 01:01
Temi caldi

Infortuni: Lucibello, in calo sul lavoro grazie anche a nostro impegno

13 luglio 2015 | 15.09
LETTURA: 2 minuti

"Nel 2014 le denunce presentate all’Inail -ricorda Lucibello- sono state il 4,6% in meno in un anno"

alternate text

"Il numero degli infortuni sul lavoro prosegue il suo andamento decrescente" e "il costante miglioramento dell’andamento infortunistico è senza dubbio effetto anche dell'impegno dell'Inail verso il potenziamento delle azioni sui versanti dell'informazione, formazione, consulenza e assistenza in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro". Lo dice a Labitalia Giuseppe Lucibello, direttore generale Inail, commentando i recenti dati diffusi dall'Istituto sull'andamento degli infortuni sul lavoro.

"Nel 2014, infatti, le denunce presentate all’Inail -ricorda Lucibello- sono state 663.149, il 4,6% in meno rispetto alle 694.902 dei 12 mesi precedenti, mentre prendendo come riferimento lo stesso dato del 2010 la flessione percentuale sale al 24%. Anche gli infortuni riconosciuti sul lavoro dall’Istituto, che nel 2014 sono stati 437.357, diminuiscono rispetto al 2013 del 6,3%. Delle 1.107 denunce di infortunio mortale (erano 1.215 nel 2013, 1.501 nel 2010) gli infortuni accertati 'sul lavoro' sono 662 (-6,8% rispetto ai 710 del 2013)".

Fondamentali sono anche i "meccanismi di incentivazione per il miglioramento continuo delle misure di prevenzione e protezione" che rappresentano "senza dubbio una delle attività su cui l'Istituto punta particolarmente", conclude Lucibello.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza