cerca CERCA
Martedì 20 Aprile 2021
Aggiornato: 03:01
Temi caldi

Luisa Beccaria, il piacere di un abbraccio

27 febbraio 2021 | 17.37
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Il piacere di un abbraccio, non solo fisico ma anche sensoriale e avvolgente, come quello dei tessuti sul corpo. Un gesto intimo e ricco di significati che Luisa Beccaria ha voluto ricostruire per la sua collezione autunno - inverno 2021/2022 riflettendo sul concetto di abbraccio, in senso ampio e non solo fisico, per ritrovare un contatto, una connessione con la natura e il proprio spirito ben resa nel video girato nell’Oltrepò tra Lombardia e Piemonte, quella dei paesaggi familiari dell’infanzia della designer.

Capi morbidissimi e avvolgenti contraddistinguono lo stile timeless di questa stagione, in cui pezzi iconici d’archivio dialogano con la quotidianità di un guardaroba più comodo. Protagoniste sono le sovrapposizioni, come l'abito in chiffon indossato su leggins con pattern a piccoli fiori, abbinato a caldissimi maxi-pull e a calosce di gomma. La tuta loungewear si declina in filati soffici e preziosi, mentre il Luisa dress, must del brand, si sovrappone a lupetti che riprendono i motivi minuti dei collant. Bluse con stampe floreali digitalizzate si abbinano a lunghe gonne di lana o a pantaloni in velluto stretch mentre il il più materico taffetà a motivo regimental, nelle tonalità del sottobosco, spezza i giochi botanici ispirati ad un giardino d’inverno. Sinuosi abiti in velluto dévoré che fasciano morbidamente la figura anche per le serate più intimamente familiari, davanti al fuoco del camino.

E ancora, l'abbraccio rivive nelle cappe in mohair leggermente destrutturate, portate con cappelli di feltro a tesa larga, bordati di gros grain arricciato, oppure con cappucci di lana. Le silhouette sono morbide e giocano con volumi che da maxi si fanno fascianti, assecondando la figura. La palette cromatica alterna, ai toni off-white e cipria, stemperati dalle stampe floreali micro e macro fondo nero o avorio trattate per creare un effetto fortemente pittorico. Si aggiungono le sfumature più profonde dell’ametista e del teal, passando per le mille gradazioni dei verdi, dall’acqua marina al verde bosco.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza