Cerca

Silvia Venturini Fendi: "Che orgoglio sfilare a Fontana di Trevi"

MODA
Silvia Venturini Fendi: Che orgoglio sfilare a Fontana di Trevi

Karl Lagerfeld e Silvia Venturini Fendi (Afp)

''Non avrei mai immaginato di sfilare nella Fontana di Trevi. Per noi romani è un simbolo enorme. Ci sono passata tante volte, da bambina, per buttare le monetine. E' un simbolo di Roma. Quando arrivano gli amici da fuori è quasi un obbligo andarla a vedere''. E' quanto ha dichiarato Silvia Venturini Fendi, alla guida di Alta Roma, responsabile delle collezioni uomo, bambino, accessori donna della maison Fendi, prima della sfilata di 'Haute Fourrure', che per la prima volta ha un palcoscenico sull'acqua, proprio all''interno di quella storica fontana restaurata dalla maison e riportata agli antichi splendori nel 2015, nell'ambito del progetto 'Fendi for Fountains' (FOTO).


Un evento anche per festeggiare il 90esimo anniversario dello storico marchio. ''Quando abbiamo fatto le prove generali- ha ricordato ancora - ho camminato sopra la pedana 'sotto' l'acqua ed ho provato una grandissima emozione, mi sono sentita orgogliosa della mia città. E sono felice che tutto ciò avvenga. Sono felice per Fendi. Ho già visto, tra l'altro, Instagram impazzire. Per noi è un modo di raggiungere il mondo con la bellezza che è parte della nostra cultura''.

Ed ha poi ricordato ancora Silvia Venturini Fendi: ''La nostra collezione è profondamente ispirata dal 'setting', dalla scenografia naturale della Fontana di Trevi. Il tema della collezione è infatti 'Legends and Fairy Tales'. Come vivere all'interno di un sogno, di una favola. La Fontana di Trevi è per tutti noi una leggenda. E il nostro défilé una visione onirica''.

Nel dna della maison Fendi l'amore per il grande schermo. Alcune collaborazioni eccellenti con Luchino Visconti (indimenticabile Silvana Mangano con le pellicce della maison in 'Gruppo di famiglia in un interno'), Federico Fellini, Franco Zeffirelli, Mauro Bolognini, che hanno segnato la storia del cinema.

''L'industria del cinema italiano è nata a Roma. C'è sempre stato uno straordinario rapporto con la maison Fendi. Per certi versi siamo stati anche dei pionieri. Fellini, Bolognini, Visconti erano prima di tutto amici di famiglia. Insieme, magari a cena, in trattoria, era normale fare progetti insieme''.

Ed a proposito della sfilata romana ha spiegato Pietro Beccari, presidente e amministratore delegato di Fendi: ''Una sfilata a Roma, presso la Fontana di Trevi, è il modo migliore per celebrare i 90 anni di Fendi. Un'occasione unica per esprimere le nostre radici, l'audace creatività e la più elevata artigianalità che da sempre ci contraddistinguono.

''La Fontana di Trevi è un luogo magico - ha aggiunto Beccari- che rappresenta perfettamente i valori di Fendi, la sua tradizione e la sua storia con uno sguardo rivolto sempre al futuro''. E in occasione della celebrazione dei 90 anni di Fendi, la maison romana ha organizzato, al primo piano di Palazzo della Civiltà italiana, l'esposizione 'Fendi Roma - The Artisans of Dreams' (aperta al pubblico ad ingresso gratuito).

Una mostra ideata per celebrare la creatività e l'eccellenza nella pellicceria sin dal 1926, accompagnata dallo straordinario libro di immagini e testimonianze 'Fendi Roma', che ripercorre il lungo viaggio della maison romana, fondata nel 1925 da Adele Casagrande e Edoardo Fendi. Una prima boutique, un negozio di borse con atelier di pellicceria, strategicamente situato in via del Plebiscito, punto di incontro dell'aristocrazia della capitale.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.