cerca CERCA
Lunedì 06 Dicembre 2021
Aggiornato: 19:06
Temi caldi

Manageritalia Toscana, ecco sfide e opportunità del Pnrr

27 ottobre 2021 | 12.28
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotolia)

L’assemblea di Manageritalia Toscana si è svolta ieri sera nel Grand hotel Baglioni di Firenze con un tema di grande utilità particolarmente sentito da tutta la classe dirigente 'Sfide e opportunità: gli investimenti pubblici per l’innovazione e il rilancio dell’economia Toscana'. Tra i relatori il presidente di Manageritalia nazionale Mario Mantovani, l’assessore alle attività produttive del comune di Firenze Fabio Gianassi, il professore di economia dell’innovazione dell’università di Firenze Mauro Lombardi ed il responsabile area Europa di Confesercenti Marcello Traversi, moderati dal padrone di casa, il presidente di Manageritalia Toscana Riccardo Rapezzi.

Il dibattito è entrato subito nel vivo con l’intervento di apertura del presidente di Manageritalia Mario Mantovani che è partito dalla recente analisi del Pnrr e delle sue allocazioni realizzata dall’osservatorio sul terziario dell’associazione dei dirigenti: “Con la nostra ricerca abbiamo evidenziato come la gran parte del Pnrr verrà dedicato ad investimenti fisici e strutturali in particolare nel settore delle costruzioni con oltre il 60% dell’allocazione la fa da padrone. Una situazione che dobbiamo gestire a favore di sinergie con altri settori”, ha detto.

Il presidente di Manageritalia Toscana Riccardo Rapezzi salutando Fabio Gianassi, assessore a Bilancio, partecipate, commercio, attività produttive, rapporti con il Consiglio comunale e rapporti con la Regione Toscana, ha ricordato quanto la collaborazione con le attività produttive della città Metropolitana di Firenze, dove ha sede la quasi totalità delle aziende dei servizi della Regione.

Invito che è stato accolto dal rappresentante della città di Firenze: “E’ nostro interesse approfondire -ha detto- la collaborazione con i manager del territorio che rappresentate e siamo pronti a formalizzarla. Servono professionalità per progettare e realizzare, anche nel rapporto tra pubblico e privato, noi siamo già partiti pubblicando una serie di bandi che ci aiuteranno a spendere al meglio le risorse per le infrastrutture, e non solo quelle, che il governo investirà per rinnovare le nostre città, Firenze in primis. La trasformazione deve avvenire grazie a una visione complessiva e non per progetti frastagliati come voi sapete fare, per questo innovo la disponibilità a questa collaborazione che sarà molto utile per Firenze”.

Mantovani si è anche soffermato sul ruolo del terziario, cui appartengono i dirigenti associati Manageritalia: “Il nostro settore è l’unico che possa assicurare stabilità alla crescita stimolata con il rilancio delle infrastrutture, ma gli viene riservata una parte minore delle risorse. Il Paese oltre alle infrastrutture ha bisogno di aumentare le competenze investendo nell’istruzione e specializzazione dell’offerta di lavoro: giovani neoassunti, le donne e dipendenti già in azienda devono essere protagonisti della ripresa. Altrimenti la crescita di cui parliamo rimarrà solo un sogno”, ha concluso.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza