cerca CERCA
Martedì 04 Ottobre 2022
Aggiornato: 11:55
Temi caldi

Genova: perseguita ex marito, denunciata per stalking

19 giugno 2014 | 18.21
LETTURA: 3 minuti

Denunciata una 54enne che già aveva avuto il divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dall'ex marito ed era sottoposta all'obbligo della firma; invece un 38enne è stato arrestato dopo l’ntrusione in casa della ex moglie nonostante i divieto di avvicinarla

alternate text

Perseguitato dall'ex moglie si è rivolto ai carabinieri, che hanno denunciato la donna per stalking. È successo nei giorni scorsi, a Genova, dove un uomo di 44 anni, alla guida della propria auto, accortosi di essere seguito dall'ex moglie ha chiesto aiuto al 112. I militari hanno intercettato e fermato la donna, nei pressi di via Gramsci, identificandola in A. B., 54 anni, bolognese pregiudicata.

Dagli accertamenti è risultato che la donna aveva avuto prima il divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dall'ex marito e poi era stata sottoposta all'obbligo della firma giornaliera presso un comando dell'Arma. La cinquantaquattrenne aveva iniziato a perseguitare il marito nel 2011, con intrusioni nella vita quotidiana dell'uomo e il danneggiamento di beni personali. Al termine delle indagini, è stata denunciata stalking.

Perseguita l’ex moglie e viene arrestato dalla polizia. Ieri mattina, a Genova, le volanti della questura sono intervenute presso l’abitazione di una donna che aveva chiesto soccorso perché l’ex marito si era introdotto in casa sua dopo aver danneggiato una portafinestra. La donna ha riferito che, mentre si trovava in casa, aveva sentito suonare ripetutamente al citofono, ma aveva pensato che fosse qualcuno che volesse mettere della pubblicità nelle cassette.

Improvvisamente ha poi udito un forte rumore proveniente dalla veranda e si è trovata di fronte l’ex marito. Gli agenti hanno trovato l’uomo ancora sul posto e l’hanno identificato. E’ un 38enne nigeriano, che è stato accompagnato in questura per gli ulteriori accertamenti. Dalle verifiche è risultato che all’uomo, con numerosi precedenti di polizia soprattutto per reati contro la persona e in materia di stupefacenti, era stato recentemente notificata un’ordinanza del gip del Tribunale di Genova di divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla ex moglie.

Il provvedimento era stato emesso in seguito alle denunce presentate dalla donna dopo la separazione, per le continue minacce e gli atti persecutori subiti. Proprio a causa di questi episodi la donna, impaurita dall’indole violenta dell’ex marito, aveva dovuto modificare le proprie abitudini di vita, trasferendosi in un’altra abitazione, cambiando il numero di telefono e trasferendo la sede della propria attività lavorativa. Il trentottenne e’ stato arrestato per il reato di atti persecutori e portato nel carcere di Marassi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza