cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 11:35
Temi caldi

Matera, perseguita ex dipendente con migliaia telefonate e sms: denunciato

29 aprile 2014 | 19.11
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Settemila telefonate tra sms o chiamate effettuate, anonime o andate a vuoto oltre a pedinamenti, appostamenti sotto casa: e' quello che in quattro anni ha subito una donna della zona di Pisticci, in provincia di Matera, che la Polizia e la Procura ora tutelano e proteggono con un divieto di avvicinamento e di comunicazione nei confronti del suo persecutore.

Gli agenti del commissariato di Pisticci, infatti, hanno eseguito un'ordinanza del gip di Matera nei confronti di un uomo, originario di Altamura (Bari), con un divieto di avvicinamento alla vittima e ai luoghi dalla stessa frequentati e con l'obbligo di non comunicare con la persona offesa con qualsiasi mezzo, compreso il telefono.

Secondo quanto ricostruito dai poliziotti, tutto era cominciato quattro anni fa quando la donna ha accettato una proposta di lavoro. Dopo pochi mesi, pero', il datore di lavoro tento' di avere con lei approcci di natura sessuale. Di fronte al deciso rifiuto della donna, l'uomo inizio' a pedinarla e a tempestarla di chiamate e messaggi, al ritmo di 30-40 telefonate e sms al giorno. Il rapporto di lavoro si e' interrotto ma l'uomo ha proseguito ad ossessionarla. E' agli atti un pedinamento sino a Taranto, dove la donna si era recata per andare dalla figlia ricoverata in ospedale e fu costretta a rifugiarsi in una sala medicheria per evitare di essere assalita dall'uomo.

Le testimonianze di parenti e vicini di casa raccolte sulla vicenda hanno ulteriormente rafforzato il quadro probatorio a carico dell'uomo nei cui confronti si e' delineato il tipico profilo dello stalker, caratterizzato da comportamenti ossessivi nei confronti della vittima, con frasi come ''o sarai mia o sarai di nessuno''. Oltre alla misura cautelare, nei confronti dell'uomo verra' predisposta una segnalazione ai servizi sociali al fine di intraprendere un percorso rieducativo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza