cerca CERCA
Martedì 24 Maggio 2022
Aggiornato: 23:40
Temi caldi

Migranti, Osservatore Romano: "Il 2016 è anno di morte"

31 maggio 2016 | 15.20
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

"Per i migranti il 2016 è anno di morte". L'Osservatore Romano, dati alla mano, fotografa in questi termini la portata del dramma dei migranti. "Si fa di giorno in giorno più grave il bilancio delle tragedie legate alle migrazioni attraverso il Mediterraneo: solo la scorsa settimana - registra il quotidiano della Santa Sede - sono annegate 880 persone e non 700 come precedentemente calcolato. Tra di loro donne e bambini e persino neonati, come testimoniano alcune drammatiche immagini diffuse in queste ore".

"L’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati - evidenzia il quotidiano d'Oltretevere - rende pubblico un altro agghiacciante dato: sono almeno 2510 le persone che hanno perso la vita tentando la rotta mediterranea solo dall’inizio di quest’anno".

Nella cronaca, sottolinea ancora il quotidiano diretto da Giovanni Maria Vian, "ci sono altri arrivi a Caserta, in Campania, dove alcuni cittadini stanno preparando sbarramenti in strada per evitare il passaggio del convoglio con i migranti. E poi nel Salento, in Puglia, dove sono stati intercettati nuclei familiari, con 14 bambini, presumibilmente sbarcati senza essere individuati nella notte. E nella città siciliana di Catania sono stati intercettati e fermati 16 presunti scafisti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza